VAGINA COSMICA RICOLMA DI SEME SAPIENZIALE


la Vacuità straripante di Chiara Luce è una metafora esoterica per indicare che la Vagina Cosmica è sempre ricolma di Seme Sapienziale.

L’Universo è un gigantesco organismo ermafrodito che si masturba in continuazione provocando interminabili orgasmi multipli: il suo unico scopo è la raggiungere una libidine infinita attraverso di noi, creature finite.
Quando un essere vivente è in stato di estasi sembra che egli stia godendo per i fatti suoi mentre in realtà è l’intero universo che sta esprimendo la sua incontenibile vitalità attraverso l’estasi di quell’essere.

L’universo vuole utilizzare il tuo corpo per appagare la sua beatitudine: lasciati pervadere dall’orgasmo cosmico!!

Il tuo dolore è principalmente una forma di resistenza a quel godimento: è come se ogni giorno rifiutassi quel piacere perché involontariamente credi sia impossibile provare un tipo di piacere così intenso. Invece l’universo ti dice non solo che è possibile sperimentare tale libidine ma che puoi provarlo ogni giorno, ogni ora, ogni minuto, ogni secondo della tua vita.

Come sarebbe se in ogni istante – in qualunque luogo e qualsiasi circostanza –  ti sentissi ricolmo di quella straordinaria sensazione?

Il punto è questo:  nel profondo di te stesso senti che è possibile sperimentare quella sensazione ?

Se credi sia impossibile significa che hai subito un condizionamento tale da rendere inaccessibile quella sensazione.

Ti sei reso inaccessibile alla beatitudine.
Le ragioni della tua inaccessibilità possono essere innumerevoli (la vita è sacrificio, chi non lavora non fa l’amore, finché non trovo una persona speciale, una scuola o un metodo comprovato non posso lasciarmi andare, e altre frottole di questo tipo). Comunque, indipendentemente dalle tua idee bislacche sul dolore-piacere, sei sempre in tempo per lasciarti pervadere da quella incredibile sensazione. Facci un pensierino.

FOCUS —–> REALTA’


Se ti concentri sul corpo di dolore lo rendi reale.
Se ti concentri sul corpo di beatitudine lo rendi reale.

A te la scelta!

PERSEVERA!!!


Mi riallaccio all’ultimo intervento sul valore della perseveranza

 

 

KUNG FU PANDA 3 — Fantastico!!!


STUPENDO!!!

GODI !!!!!!


Si può arrivare alla libertà del non-attaccamento in modo assai più pratico e meno tormentoso (delle rinunce o dell’auto-controllo): con un apprezzamento sempre più pieno, anziché negare l’esistenza di quell’attrazione dovremmo lasciare che ne nascano altre al suo fianco.

Imparando ad espandere la capacità di apprezzare attenuiamo gli attaccamenti fino al punto di indebolirli e perfino farli sparire.

L’errore moralista sta nel confondere il godimento con l’attaccamento: il godimento di qualsiasi genere è un evento psichico di per sé benefico, ma a complicare le cose interviene il desiderio di riprodurre la stessa situazione e così nasce l’attaccamento. Il godimento è puro e gratuito, l’attaccamento è avido e pieno di aspettative; il godimento vive nel presente, l’attaccamento si rifà al passato o si proietta nel futuro; il godimento è aperto alla vita, l’attaccamento la vuole programmare.

Gli attaccamenti sono inversamente proporzionali alla capacità di godere.

L’approccio radicale consiste nel godere di più.

Se si gusta fino in fondo un frutto, si può imparare a gustare tutti i tipi di frutta. Se si può imparare a godere di tutto non ci si attacca a nulla, perché si passa da un godimento all’altro.

Passi dal godimento di un frutto a quello di un libro fino al cielo stellato.

Se si apprezza tutto, si rimane liberi.

E se si sente un desiderio che non possiamo soddisfare, ci si può rivolgere immediatamente ad un altro godimento.

C’è sempre qualcos’altro di cui si può godere

Se vedi la bellezza solo in una persona o un oggetto, escludendo tutto il resto, ne rimani stregato. Cadi nella convinzione implicita e illusoria che quella sia l’unica persona o esperienza che possa farti bene.

 Cerca piuttosto la bellezza dappertutto, anche in cose apparentemente distorte e sfigurate: l’abitudine di penetrare la realtà per coglierne il “Bello” eleva la mente e stimola sentimenti che lasciano tracce profonde nella memoria emotiva.

Lavora con giocosità, cioè impegnati godendo dell’attività che svolgi

(R. Assagioli)

ESCI DALLA ZONA DI COMFORT


Via via che ti allontani da una zona comfort ti stai espandendo e rafforzando.

Il disagio che provi inizialmente (all’inizio di ogni cambiamento) non è un sintomo di debolezza ma la conseguenza del disinnesco di una vecchia abitudine.

Non farti intimorire da queste difficoltà iniziali, continua ad andare oltre le zone di comfort che si creano di volta in volta.

 

Questo non vuol dire rinunciare a ogni comfort ma solo spingersi di tanto in tanto al di là, allungare un piede oltre il confine allo scopo di sperimentare nuove esperienze. Si tratta semplicemente di non arroccarsi in qualche convinzione e coltivare sempre un briciolo di curiosità.

Che si tratti di una condizione fisica, emotiva o psicologica non fa differenza. L’importante è non considerare quella situazione (la condizione in cui ci troviamo al momento) come una condizione immutabile, statica… Per quanto sia idilliaca, stupenda, piacevole non va idealizzata.

Quando ci troviamo in una condizione di auto-realizzazione, in cui cioè crediamo di stare “troppo bene” (e forse siamo dipendenti da ciò che ci circonda) occorre ricordare che niente è permanente e soprattutto che il vero arricchimento non viene dall’adagiarsi sugli allori ma dal gestire sapientemente le proprie risorse, anche a costo di sacrificare dei beni o delle sicurezze a cui eravamo affezionati. Si tratta di fare qualche escursione qua e là, interiore o esteriore.

Ricorda questa equazione:

EGO = “PAURA” di uscire dal Comfort fisico-emotivo-psicologico

Buona escursione fuori dall’Ego!

Allego qualche immagine che renda il concetto di zona di comfort

 

 

TAT TVAM ASI


-Tu sei questa sfera di Pura Coscienza.
Dimentica la paccoltiglia con cui ti sei identificato in passato.
Quella magnifica sfera di luce è la tua Unica e Vera Natura, la tua Casa, l’Origine, la Sorgente, l’Inizio e la Fine…

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 466 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: