🖕 Fuck Traditional “Self-Help” 🖕 (The #1 Reason Why Nothing You Do To Feel Better Ever Works)


 

DROP THE SCARSITY


 

FELICITA’ AMBULANTE


Essere felice significa semplicemente generare buone vibrazioni.
Non vi è nessuna implicazione spirituale, esoterica, trascendentale.
E’ tutta questione di sensazioni immediate.
Diventare un generatore di buone vibrazioni vuol dire essere in grado di sentirsi bene ovunque, in qualunque circostanza.
Significa non dipendere da circostanze favorevoli, non dover assecondare gli altri, non dover impressionare nessuno.
Sentirsi a proprio agio anche in circostanze sfavorevoli.
Essendo la tua autostima indipendente da favoritismi esterni (apprezzamenti su istangram, spolliciate su fb, cuoricini su whatsup) sei in grado di divertirti sia in compagnia che da solo. Anzi non vi sarà più distinzione perché il tuo benessere inizierà ad emergere spontaneamente da ogni luogo – interno oppure esterno.
La compagnia esterna rimarrà sempre un piacevole optional, ma d’ora in avanti sarai talmente ricolmo di serenità da non farti più condizionare dagli sbalzi vibrazionali del mondo esterno.
Nessun mendicante potrà farti schiodare dal tuo trono.
Sei diventato una potente cassa di risonanza le cui corde vibrano 24 ore su 24 a suon di pace, gentilezza, audacia, schiettezza, lucidità, allegria,  gratitudine.

CAMBIA RESIDENZA


a partire dal 2017  fai il grande passo:

trasferisciti definitivamente fuori da ogni zona di comfort e vai ad esplorare le terre dell’ignoto.

Niente più dimore fisse, nessun alloro su cui adagiarti pigramente, nessuna terra ferma su cui depositare le tue certezze.

Allontanati dalle sabbie mobili mentali e comincia a vagabondare tra le sconfinate lande della creatività, ristorati tra le oasi della fantasia più sfrenata.

Non porti più nessun limite!

Trascendi tutto e tutti: spingiti sempre oltre!

L’infinito sarà il tuo nuovo compagno di viaggio.

I miracoli quotidiani saranno i tuoi nuovi vicini di casa.

UNITA’ DI MISURE ESSENZIALI


  • Unità di misura dell’abbondanza è la capacità di rinunciare e condividere subito (senza attaccamento) qualsiasi bene materiale o immateriale

  • u. di misura della ricchezza è lo stato di Grazia, non il possedimento materiale (l’essere milionario)

  • un’altra u. di misura della ricchezza è l’intelligenza, la creatività, la capacità di produrre idee, la disponibilità a percepire una moltitudine di esperienze

  • u. di misura di una mente sana è la beatitudine

Misura la tua riccheza a partire da questi parametri.

Accertati di consolidare soprattutto queste caratteristiche e vedrai che le altre emanazioni materiali non tarderanno a manifestarsi.

INTERNO REGGITORE


il Genio della Lampada che realizza i desideri è in te.
E’ a te – in quanto ente divino – che devi rivolgere le tue richieste!
Se ti rivolgi all’esterno o agli altri non farai alcun progresso e non raggiungerai mai i tuoi veri obiettivi.

INVERTIRE L’ASSIOMA DELLA FELICITA’


INVERTIRE L’ASSIOMA DELLA FELICITA’

—-> “sono felice, DI CONSEGUENZA,  le cose vanno bene”

Se riesci a capovolgere il tuo vecchio paradigma e a persuadere la tua testa cocciuta che la felicità non è un concetto astratto, platonico e irraggiungibile bensì una scelta di vita fatta di azioni concrete allora il gioco è fatto, la tua nuova vita sta sbocciando.

E’ la felicità che si incarica di gestire al meglio la tua vita. E’ la felicità che ti fa compiere le azioni corrette e pronunciare le parole giuste al momento giusto. E’ lei che concatena gli eventi della tua vita per formare un disegno preciso.

Questo beata attitudine non è comprensibile per la mente razionale: l’io ordinario – a casua di un difetto percettivo umano – non si rende conto di trovarsi già nella felicità quindi la nega e poi la ricerca faticosamente altrove (ironicamente proprio dove non c’è alcuna traccia di felicità).

Questo significa che tu sei felice anche quando sei infelice o meglio sei felice anche se credi di non esserlo.

Per  superare i meccanismi ingannevoli della mente razionale usa questo TRUCCO:  il fatto di crederti infelice sarà d’ora in avanti la prova della tua felicità. Quando la mente propone la sua versione infelice dei fatti, tu non darle più ascolto. In questo modo non cadrai più nel suo tranello.

Farti credere infelice è uno stratagemma vecchio come il mondo utilizzato per avere più controllo su di te. Viene suggerito volontariamente da alcune entità -che desiderano la nostra energia – e viene eseguito involontariamente da noi stessi.

Ogni volta che hai dei dubbi sul tuo stato d’animo ricordati che sei felice anche quando la sadica vocina interiore dice il contrario.

D’ora in avanti fai amicizia con la tua felicità, impara a familiarizzare con essa.

Il suo unico desiderio è rendere ogni tuo giorno più leggero e spassoso.

Permetti alla felicità di farti felice!

Dichiaralo con decisione:

“Sì felicità, ti concedo di rendermi felice… così sia”

 

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: