IL MEZZO PIÙ RAPIDO E DIRETTO PER L’ETERNA BEATITUDINE – Cap. 8

Ulteriori Chiarificazioni sul Metodo della Consapevolezza che Osserva la Consapevolezza

1. Queste ulteriori chiarificazioni appaiono in un capitolo separato perché le
istruzioni per la pratica del Metodo della Consapevolezza che Osserva la
Consapevolezza sono semplici e devono rimanere semplici.
2. Non è di aiuto portare concetti con te nella pratica.
3. È meglio concentrarsi solo sulle semplici istruzioni per la pratica.
4. Una delle cose che potresti chiederti è cosa fare dopo che hai cominciato ad
osservare la consapevolezza.
5. Non c’è nient’altro da fare.
6. Continua semplicemente a osservare la consapevolezza.
7. Non ci sono oggetti da vedere.
8. La consapevolezza è vuota, non c’è nessuna cosa da osservare lì.
9. Continua semplicemente a osservare la tua consapevolezza durante la pratica
dell’intera sessione. Solo la consapevolezza che osserva la consapevolezza e
nient’altro.
10. Non aspettarti nessun tipo di esperienza.
11. Se ti stai chiedendo se avrai qualche tipo di esperienza spirituale, allora questo
tuo chiedere significa che hai aggiunto qualcosa alla consapevolezza che
osserva la consapevolezza.
12. Non aggiungere mai niente alla consapevolezza che osserva la consapevolezza.
13. La chiave è di accontentarsi semplicemente di osservare la consapevolezza,
non muoversi da lì e non aggiungere niente a questo.
14. Puoi avere o non avere qualche tipo di esperienza spirituale, ma non dovresti
mai stare ad aspettarti nessun tipo di esperienza spirituale.
15. Se ti chiedi se il tuo stato sta diventando più profondo, proprio questo
chiederti significa che hai aggiunto qualcosa alla pratica della  Consapevolezza
che Osserva la Consapevolezza.
16. Non aggiungere mai niente al Metodo della Consapevolezza che Osserva la
Consapevolezza.
17. Sii semplicemente contento della Consapevolezza che Osserva la
Consapevolezza.
18. Dovresti avere l’approccio che la consapevolezza che osserva la
consapevolezza è tutto quello che c’è, non c’è nient’altro.

19. Nel Metodo della pratica della Consapevolezza che Osserva la Consapevolezza
non stai cercando niente.
20. Stai osservando, non cercando.
21. Se stai cercando qualcosa, allora c’è “il cercare” più la consapevolezza che
osserva la consapevolezza.
22. Questo significa che hai aggiunto “il cercare” alla pratica della consapevolezza
che osserva la consapevolezza.
23. Non aggiungere mai niente alla pratica della consapevolezza che osserva la
consapevolezza. Sii semplicemente contento della consapevolezza che osserva
la consapevolezza senza aggiungerci niente.
24. La migliore sessione di pratica si ha quando non ci sono pensieri.
25. Se ci sono pensieri, togli la tua attenzione dai pensieri e volgila verso la
consapevolezza che osserva la consapevolezza.
26. Non incoraggiare i pensieri.
27. Non cercare di completare un pensiero.
28. Non rivolgere la tua attenzione verso i pensieri.
29. Non pensare al fatto di pensare.
30. Se si presentano dei pensieri, non fartene un problema. Semplicemente togli
l’attenzione dai pensieri e volgila alla consapevolezza che osserva la
consapevolezza.
31. Rimani solo con la consapevolezza che osserva la consapevolezza.
32. Quando la consapevolezza osserva la consapevolezza sta accadendo qualcosa
di straordinario.
33. Per la prima ti stai volta volgendo all’interno.
34. La tua vera natura è consapevolezza.
35. Cosa veramente sei nel tuo nucleo è consapevolezza.
36. Perciò, mentre la consapevolezza osserva la consapevolezza, tu stai per la
prima volta osservando te stesso e conoscendo te stesso.
37. Comunque, mentre pratichi la consapevolezza che osserva la consapevolezza,
non dovresti pensare a questo né a nessun’altra cosa scritta in questo capitolo,
perché in questo caso staresti aggiungendo quei pensieri alla pratica.
38. Si sta sottolineando che stai facendo qualcosa di straordinario quando la
consapevolezza osserva la consapevolezza, perché all’inizio potresti pensare:
“E allora? Cos’altro c’è da fare?”.
39. Continua semplicemente la pratica e dimentica: “E allora? Cos’altro c’è da
fare?”.

40. Col semplice fatto di spostare l’attenzione dai pensieri e portandola alla
consapevolezza che osserva la consapevolezza stai facendo qualcosa che
cambierà completamente la tua vita se sei sincero e continui a praticare.
41. La maggior parte degli esseri umani vive la propria intera vita guardando
sempre all’esterno: verso persone, luoghi e cose.
42. Col distogliere l’attenzione dal mondo, dal corpo e dai pensieri, ed il volgerla
verso la consapevolezza che osserva la consapevolezza tu stai facendo
qualcosa di straordinario.
43. Per cominciare a sentire qualcosa bastano pochi giorni per alcuni, per altri ci
può volere qualche settimana, per altri ancora un po’ di mesi.
44. All’inizio è sottile e non capirai cos’è, ma capirai che ti piace.
45. È piacevole.
46. Una nuova sensazione sottile.
47. Tu stai cominciando a sentire: l’eterna vita-amore-pace.
48. Ma non dovresti avere nessuna aspettativa riguardo a questo, perché se ce
l’hai stai aggiungendo quest’aspettativa alla tua pratica della consapevolezza
che osserva la consapevolezza.
49. Non aggiungere mai niente alla pratica della consapevolezza che osserva la
consapevolezza.
50. Rimani semplicemente nella consapevolezza che osserva la consapevolezza e
ignora tutto il resto.
51. Stai semplicemente lì.
52. Rimani semplicemente in quello.
53. Non cercare qualcos’altro.
54. Mentre stai praticando il Metodo della Consapevolezza che Osserva la
Consapevolezza (55 – 89):
55. Stai semplicemente lì.
56. Rilassati in quello.
57. Non cercare qualcos’altro che non sia la consapevolezza che osserva la
consapevolezza.
58. Non cercare altri stati.
59. Non cercare una consapevolezza più profonda.
60. Non cercare niente.
61. Rimani semplicemente nella consapevolezza che osserva la consapevolezza.
62. Sii felice, che è semplice.
63. Non cercare di più di questo.

64. È proprio uno stato semplice.
65. Non cercare la pace.
66. Lascia che la pace venga da sé, se sta per venire, senza aspettarla né cercarla.
67. Semplicemente rimani con la consapevolezza che osserva la consapevolezza, e
tutte le volte che sorge un pensiero, sposta l’attenzione dal pensiero e rivolgila
verso la consapevolezza che osserva la consapevolezza.
68. Semplicemente continua a praticare ogni giorno.
69. Guarda alla pratica come se tutto quello che stavi cercando fosse solo la
consapevolezza che osserva la consapevolezza stessa, non qualcos’altro. Perciò
sii contento di stare semplicemente nella consapevolezza che osserva la
consapevolezza, senza allontanarti da essa.
70. Alcuni giorni la mente può essere chiassosa, ma se continui a praticare
apparirà un bel giorno in cui la tua pratica andrà molto in profondità senza che
tu cerchi di renderla più profonda.
71. Non pensare mai riguardo a “profondo o non profondo”.
72. Se pensi a “profondo o non profondo” stai aggiungendo qualcosa alla pratica
della consapevolezza che osserva la consapevolezza.
73. Sii semplicemente soddisfatto di rimanere nella consapevolezza che osserva la
consapevolezza, incurante del fatto che ti possa sembrare una buona sessione
di pratica oppure no.
74. Alcuni giorni le tue emozioni possono essere turbolente.
75. Semplicemente ignora la turbolenza delle emozioni, ritira l’attenzione dalla
turbolenza delle emozioni e rivolgila verso la consapevolezza che osserva la
consapevolezza.
76. Se tu continui a praticare il Metodo della Consapevolezza che Osserva la
Consapevolezza tutti i giorni, alla fine inizierai a gioire della consapevolezza
che osserva la consapevolezza.
77. Quanto tempo ci vorrà per cominciare a gioire della consapevolezza che
osserva la consapevolezza è una cosa che cambia da persona a persona.
78. Per alcuni ci possono volere giorni, per altri settimane, per altri ancora mesi.
79. Il punto è: se trovi difficile all’inizio rimanere nella consapevolezza che osserva
la consapevolezza, non mollare, pratica ogni giorno: nei giorni buoni, ma
anche nei giorni in cui la mente è rumorosa e nei giorni in cui le emozioni sono
turbolente.
80. Semplicemente continua a spostare la tua attenzione dai pensieri e a rivolgerla
verso la consapevolezza che osserva la consapevolezza.
81. Non dovresti stare ad aspettare il giorno in cui comincerai a gioire della
consapevolezza che osserva la consapevolezza, perché allora staresti aggiungendo qualcosa alla pratica della consapevolezza che osserva la
consapevolezza sotto forma di aspettativa.
82. Il miglior tipo di pratica della consapevolezza che osserva la consapevolezza è
quella vuota.
83. Soltanto consapevolezza che osserva la consapevolezza e nient’altro.
84. Stai semplicemente lì.
85. Sii semplicemente lì.
86. Dimora semplicemente lì.
87. Rimani semplicemente lì.
88. Non cercare niente di diverso, sii semplicemente appagato dalla
consapevolezza che osserva la consapevolezza.
89. Semplicemente rilassati e continua a osservare la tua consapevolezza.
90. Ecco un modo di vedere la pratica:
91. La consapevolezza che osserva la consapevolezza è un po’ come innamorarsi.
92. Trascorri del tempo con una persona.
93. La guardi, l’osservi.
94. Ma non la conosci ancora.
95. Continui a osservarla.
96. Non hai aspettative perché non la conosci ancora abbastanza bene per avere
aspettative.
97. Semplicemente continui a osservare.
98. Alcuni giorni avrai sentimenti piacevoli mentre l’osservi.
99. Altri giorni avrai sentimenti spiacevoli mentre l’osservi.
100. Continui a osservarla.
101. Ogni giorno che passa la conosci sempre meglio, anche se non sei
consapevole che la stai conoscendo meglio.
102. Poi un giorno, immediatamente e inaspettatamente, ti sei innamorato.
103. La consapevolezza che osserva la consapevolezza è un po’ così.
104. Semplicemente non aspettarti niente e continua a osservare la tua
consapevolezza.
105. Il fatto che non succeda niente è grandioso!
106. Se sembra che giorno dopo giorno è sempre lo stesso, soltanto
consapevolezza che osserva la consapevolezza, questo è grandioso!
107.Rimani semplicemente contento di questo.

108. Se pensi che stia per cambiare, allora stai aggiungendo qualcosa alla
consapevolezza che osserva la consapevolezza nella forma di un’aspettativa,
quella che qualcosa stia per cambiare.
109. Semplicemente considera che sia sufficiente la consapevolezza che osserva la
consapevolezza, proprio così com’è.
110. Continua la tua pratica tutti i giorni.
111. Quando ti innamorerai della consapevolezza che osserva la consapevolezza?
112. Può essere dopo un mese o dopo molti mesi di pratica.
113. Avrai abbondanza di conferme lungo la via.
114. Una volta che avrai iniziato a sperimentare anche solo un po’ di gioia o di
pace attraverso la consapevolezza che osserva la consapevolezza, a quel
punto la pratica progredirà molto rapidamente.
115. Non ci vuole molto per raggiungere il punto in cui il semplice chiudere gli
occhi ti porta consapevolezza-gioia anche prima di aver iniziato a praticare.
116. Non dovresti aspettartelo, perché allora staresti aggiungendo qualcosa al
Metodo della Consapevolezza che Osserva la Consapevolezza.
117. Ad alcune persone la pratica può non piacere per la prima e forse anche la
seconda settimana.
118. Semplicemente persevera e continua a praticare.
119. Puoi vedere la consapevolezza come qualcosa che vuole che tu l’osservi senza
aspettarti niente da lei, come una persona che vuole essere amata
semplicemente per quello che è, e non per quello che può darti.
120. Semplicemente continua a osservare la consapevolezza e non stare ad
aspettarti pace-amore-gioia.
121. Lascia che pace-amore-gioia vengano da sole, senza nessuna tua aspettativa.
122. Ciò che tu sei veramente è: Infinita-Eterna-Consapevolezza-Beatitudine-
Amore.
123. Ma poiché hai la tua attenzione rivolta tutto il tempo verso il mondo, il corpo
e i pensieri, tu immagini di essere un corpo soggetto a malattia, morte e
sofferenza.
124. Volgendo la tua attenzione verso la consapevolezza stai per la prima volta
osservando cosa tu sei.
125. Quando pratichi non pensare a cosa tu sei.
126. Semplicemente osserva la consapevolezza senza aspettarti niente.
127. Non osservare i tuoi pensieri.
128. Togli la tua attenzione dai tuoi pensieri e osserva la tua consapevolezza
vuota.

129. Osserva l’osservare.
130. Osserva la consapevolezza.
131. Se rimani semplicemente appagato dalla consapevolezza che osserva la
consapevolezza, alla fine i tuoi problemi cominceranno a scomparire.
132. La tua sofferenza comincerà a scomparire.
133. La pace arriverà inattesa.
134. La gioia arriverà inattesa.
135. L’Infinito Amore arriverà inatteso.
136. La consapevolezza che osserva la consapevolezza è consapevolezza che è
consapevolezza.
137. A causa della continua antica abitudine di guardare all’esterno verso persone,
luoghi e cose, viene usata la parola “osservare” in alcune istruzioni per la
pratica.
138. Si prende quella stessa abitudine di osservare gente, luoghi e cose, si
chiudono gli occhi e si rivolge quell’osservazione all’interno, verso la
consapevolezza che osserva la consapevolezza.
139. Ecco perché la parola “osservare” è usata in alcune istruzioni per la pratica.
140. Cos’è reale è la consapevolezza che osserva la consapevolezza, guardando
all’interno.
141. Cos’è irreale è guardare verso l’esterno, verso il mondo di persone, luoghi e
cose.
142. Guardare all’esterno porta sofferenza, morte e futilità.
143. Osservare i pensieri non è guardare all’interno.
144. Osservare le emozioni non è guardare all’interno.
145. Osservare il respiro non è guardare all’interno.
146. Soltanto il ritirare l’attenzione da ciò che è osservato e volgerla verso
l’osservatore è guardare all’interno.
147. Soltanto la consapevolezza che osserva la consapevolezza è guardare
all’interno.
148. Guardare all’interno è liberazione.
149. Guardare all’interno è vita eterna.
150. Guardare all’interno è eterna consapevolezza.
151. Guardare all’interno è eterna pace.
152. Guardare all’interno è eterna gioia.
153. Guardare all’interno è eterno Amore che è assolutamente perfetto e libero da
qualsiasi forma di dispiacere e sofferenza.

154. Quella gioia, quella perfezione è la tua consapevolezza.
155. Poiché hai sempre guardato all’esterno, non l’hai mai sperimentato.
156. Per cambiare questa antica abitudine di guardare all’esterno, hai bisogno di
praticare tutti i giorni.
157. Investi nella pratica, tutti i giorni, tante ore quanto puoi.
158. Se pratichi la consapevolezza che osserva la consapevolezza solo 30 minuti al
giorno e spendi le altre 23 ore e mezzo guardando all’esterno, non progredirai
molto rapidamente.
159. Se vuoi rapidi risultati, abbandona tutte le tue attività non necessarie per
avere il massimo tempo per dedicarti alla pratica molte ore al giorno, tutti i
giorni.
160. Forse una volta alla settimana, nei giorni in cui non lavori, puoi devolvere
l’intera giornata (8 -12 ore) a praticare il Metodo della Consapevolezza che
Osserva la Consapevolezza.
161. Per arrivare a conoscere, sperimentare e vivere nell’Infinita-Eterna-
Consapevolezza-Amore-Beatitudine il tempo trascorso a praticare è
certamente di valore.
162. Scoprirai che non sei un corpo che vive in un mondo.
163. Tu sei eterna consapevolezza, perfetto amore-gioia.
164. Ricordati di accontentarti della semplice consapevolezza che osserva la
consapevolezza.
165. Non aspettarti nessuna delle esperienze descritte in questo capitolo.
L’aspettativa distruggerà l’efficacia della pratica.
166. Se le prime volte che provi la consapevolezza che osserva la consapevolezza
ti sembra noioso, questo va bene. Continua a praticare.

Leggi il Capitolo 8 molto lentamente per tre volte
prima di leggere il Capitolo 9

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: