POTEVI “NON” RIMANERCI OFFESO

è il tuo coinvolgimento che rende reali le apparenze:
i sentimenti, la rabbia, le lacrime o le risate strappate da un film ne sono una lampante dimostrazione.
In assenza di un briciolo di lucidità, il tuo apparato psico-fisico scambierà sempre lucciole per lanterne: in queste condizioni di stordimento verrai abbagliato dalle apparenze senza mai sperimentare la realtà che vi sta dietro.
Proverai sofferenze inutili che potevi benissimo evitare: ti bastava un minimo di sensibilità discriminativa.

Avvenimenti insignificanti che ti potevano sfiorare o  colpire solo di sfuggita, sono diventate interminabili tragedie. A ciò va sommato il malessere dovuto alle emozioni riprodotte (e quindi rivissute) nel tuo subconscio. In pratica un episodio di per sé innocuo è diventato (anzi lo hai fatto diventare) una condanna a morte.

Chi ha trasformato tali eventi in una spietata condanna?

… troppo facile dare la colpa agli altri o al mondo!

Parafrasando una famosa battuta: “Potevi non rimanerci offeso!”

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: