LA SUA PRESENZA E’ SEMPRE CON TE

L’espressione ajapa-japa significa –> Rivolgersi a “Quello” senza pensare (concettualizzare/formalizzare) quello.
Rivolgersi alla nostra essenza senza compiere lo sforzo-tensione mentale della ripetizione convenzionale.
L’ajapa-japa indica una costante consapevolezza della nostra spontanea e universale natura.

All’inizio  tale riconoscimento richiede l’ausilio di uno strumento, un mezzo, una  pratica formale (mantra o japa):  l’impegno (la pratica, il canto) è  necessario soprattutto per coloro che hanno ancora attaccamenti/bisogni  materiali.
Quando il praticante prende dimestichezza con il “Cuore” della pratica, si accorge che la “sensazione” prodotta dal mantra rimane la stessa mentre il rituale (la parola, il suono o il simbolo) diventa  secondario, superfluo.

La  maggior parte di noi all’inizio ha bisogno di un supporto esterno (Guru, meditazione, mantra o iniziazioni formali composte da specifici gesti, metodi e tecniche) in modo tale da venire introdotti in quella sottile dimensione. 

Altri invece, molto pochi,  sono in grado di connettersi direttamente e fondersi con quello Spazio Sacro senza necessità di alcun rituale ridondante. Semplicemente percepiscono quelle Vibrazioni in maniera naturale: meditano senza meditare.

Facciamo  un esempio: alcune persone cantando “Om Shanti, Shanti” sostengono di  avvertire un senso di serenità. La parola Shanti significa proprio pace e tranquillità. 
Durante la ripetizione del mantra avvengono due processi: 
1.prima di tutto la ripetizione induce automaticamente alcune sensazioni (es. serenità); 
2. in secondo luogo, quando la sensazione di serenità è penetrata  profondamente e si è  radicata in ogni fibra del nostro organismo, la  parola scritta o la vocalizzazione di quel suono diverrà sempre più marginale.

 –
Sarà sufficiente il ricordo di quella sensazione  per richiamarla a noi e riviverla. A un certo punto non servirà  nemmeno ripensare a quella sensazione, essa emergerà spontaneamente e ci pervaderà come fosse la nostra seconda natura. Ci ricoprirà come fosse la nostra seconda pelle. Farà parte di noi. Noi saremo quella serenità.  Quella vibrazione si espanderà e ci accompagnerà ovunque e in qualunque momento, dall’alba al tramonto. Ogni istante sarà un suo tripudio, ogni secondo verrà impregnato della sua Presenza.

 –
Anche ora  quella Prasenza sta vibrando in te, la senti?

 –

… se la riconosci non nominarla, non definirla, non sminurla con lettere o simboli: semplicemente sii grato.

Lei è immortale e onnipresente, non servono simboli per richiamarla a te... E’ sempre stata con te e sempre lo sarà!

 

 

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: