PRIMA SATTWA POI (niente) TAMAS

Se prima ti saturi di sattwa (qualità benefiche), poi non avvertirai più tamas (qualità degeneranti).

Se ad es. a colazione riempi la pancia di frutta (sostanza sattviche) sarà ovvio che non ti verrà voglia di mangiare cibo spazzatura cioè dalle qualità tamasiche (nutella, frollini). Il bello è che non sei tu che devi fare lo sforzo di rifiutare tamas, sarà il tuo organismo che – avendo assorbito sattwa – rigetterà spontaneamente ogni porcheria.

Lo stesso principio vale a livello emotivo-mentale.

Se impregni il tuo sistema cognitivo di elementi sattvici (piccoli propositi, buoni insegnamenti, attività fisiche stimolanti, piacevoli relazioni, ambienti gradevoli ) ti sentirai così appagato da scansare immediatamente i fattori tamasici.

Non ci dovrai nemmeno pensare, sarà automatico. Il tuo inconscio farà tutto da solo, ha solo bisogno di ricevere tanto satwa e soprattutto di assorbirlo prima di tamas.

La regola da seguire è davvero semplice:

“Anticipa” tutto ciò che ha qualità sattviche

“Posticipa” tutto ciò che ti sembra tamasico.

Al mattino sei più sattvico o tamasico?
C’è sattwa in ciò che provi adesso?
Quali pensieri sattvici potresti coltivare appena ti svegli?

Qual è la prima attività sattvica che potresti fare? e l’ultima (prima di andare a dormire?)

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: