CAPOVOLGITI COME L’APPESO

l’Appeso è un personaggio androgino, appeso per un piede tra due alberi: simboleggia il dono di se stesso, uno stato di meditazione in cui viene a cessare qualsiasi pretesa.
In alcune versioni, dalle tasche gli fuoriescono delle monete d’oro, perché nel momento in cui smette di appropriarsi dei suoi molteplici ego (come il bambino delle caramelle), si fa canale di ricchezze cosmiche. Non pensa, è pensato. Non ama, trasmette l’amore. Non desidera, obbedisce ai disegni universali. Riceve incessantemente il dono, ringrazia e lo trasmette a sua volta. Non vi è nulla per lui che non sia anche per gli altri. Ma quello che dà agli altri, lo dà anche a se stesso. Se non ci amiamo, non possiamo amare nessuno e invece di dare, pretendiamo.

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: