APPUNTI SUL CAOS SINCRONIZZATO

E’ prevedibile a breve termine ma imprevedibile a lungo. Non si ripete: ha un comportam. non periodico.
Eff. Farfalla ->   non sai mai dove va (come va a finire), [però sai che non “dovrebbe” sparire all’istante]  -> tanto vale provarle tutte (anche le più assurde), magari ti va bene -> traiettorie/risultati indeterminabili

apparentemente casuale -> soccombe cmq a delle leggi che lo governano -> il raggio d’azione (direzione presa) limitato e influenzato dalle altre variabili del sist. di riferimento -> dati (più o meno) affidabili, ma imprecisi

* una minuzia può fare una grande differenza

tante variabili di cui non si tiene conto, talvolta insignificanti possono innescare reazioni a catena spropositate

“Per colpa d’un chiodo, si perse lo zoccolo

Per colpa… si perse il cavallo –> il cavaliere… la battaglia… si perse il regno!”

nel caos ogni punto è un punto di instabilità o di svolta

una vita all’insegna del caos è molto precaria, ogni momento sarebbe un momento di verità, una rivelazione. Ogni decisione avrebbe conseguenze a lungo termine che muterebbero radicalmente l’intera storia. Ti abbottoni la camicia dall’alto invece che dal basso e diversi anni dopo gli eventi si capovolgono –> Sliding doors

A differenza dei sistemi caotici, i sist. ritmici (o dinamici) non esibiscono una sensibilità così esasperata alle piccole perturbazioni, hanno una buona stabilità interna, ha un certo equilibrio… quei fenomeni ciclici (ordinari) seguono una crescita lineare.

nei sist. caotici invece la precisione richiesta cresce esponenzialmente: se vuoi prevedere in un periodo 3 volte più lungo devi centuplicare gli sforzi

non può fare previsioni su periodi di tempo estesi, qualunque sia la precisione del tuo strumento di misura. Il tempo di Ljapunov (o tempo caratteristico) definisce un orizzonte di prevedibilità oltre il quale una previsione accettabile diventa impossibile. Il t. di L. è il tempo oltre il quale un sistema dinamico diventa caotico: in un microchip dura un millesimo di sec.; nel meteo pochi giorni, nel sist. solare è di 5 milioni di anni (essendo un orizz. di prev. molto esteso i moti dei pianeti appaiono facilmente prevedibili)

anche il caos ha un ordine interno, una struttura di fondo essenziale, una qualità che non cambia mai

attrattore strano ->  l’andamento benché imprevedibile nel dettaglio, le traiettorie rimangono sempre concentrate sull’attrattore

sfrutta il caos per ottenere benefici pratici

nascondere dei messaggi sotto il caos

governare il caos con il caos

interpolare un paio di sist. caotici (simili)

–>  coordinare le variabili -> l’esecuzione (non è monotona) varia da un giorno all’altro anche se è sostanzialmente la stessa, ha lo stesso attrattore strano

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: