DI CHI FIDARSI?

fidarsi
pochissimo degli ilici
poco degli psichici
abbastanza, ma non troppo, degli Pneumatici

7 Risposte to “DI CHI FIDARSI?”

  1. Erik Says:

    interessante scoprire se “gli pneumatici” si distinguono a loro volte in sottocategorie….

    • zew Says:

      🙂
      bella osservazione.
      Tu cosa ne pensi?

  2. Erik Says:

    io penso che tutto i distingue in sotto categorie, fino all’infinito…

    allo stesso modo però penso che spesso quelle categorie abbiano poco senso di esistere… 😛

    _______________

    in altri termini, più seriosi, penso che fidarsi non significhi credere in senso assoluto ma ascoltare e analizzare e in questo senso credo sia quasi sempre bene farlo… meno stabilire una regola che ti dica a priori quando e di chi…

    • zew Says:

      guardacaso sto sfogliando un libro sul caos sincronizzato,
      sono negato in fisica ma forse si può inventare un’analogia
      supponiamo che le tre categorie succitate siano tre variabili (ilico= x, pisk= y, pneum= z)
      in termini generali ogni variabile dovrebbe seguire alcune leggi “abbastanza” precise, intrinseche di ciascuna struttura
      tali leggi dovrebbero essere tutto sommatto facilmente osservabili e riscontrabili nella vita di tutti i giorni… Dalla loro interazione si prevedere più o meno accuratamente il loro comportamento, le reazioni a breve o lungo termine. Insomma apparentemente quella suddivisione in categorie sembra affidabile.
      tuttavia in termini più sottili le cose si complicano parecchio: occorre infatti considerare i margini d’errore ma soprattutto l’ordine nascosto, cioè quell’insieme di informazioni (ad es. l’intenzione reale dietro al comportamento fittizio) che non sono facilmente osservabili, generalizzabili e quindi prevedibili.
      Ad es. y (psik.) potrebbe atteggiarsi volutamente come una variabile x (ilico) al solo fine di non dare nell’occhio, di carpire qualcosa o di ottenere un risultato imprevisto.
      Uno stratagemma per evitare questo raggiro è quello di domandarsi quale autentica intenzione si cela dietro quella variabile, ma soprattutto occorre rimanere presenti a ciò che sta accadendo nel presente, alle sensazioni immediate.
      Insomma tutta questa pappardella per dire che (come scrivi tu), non è tanto questione di etichette quanto di attenzione, consapevolezza, di antennine bel alzate.
      ______
      in soldoni, quel menù può fare comodo ma non bisogna avere aspettative di sorta in merito al piatto vero o proprio (sulla carta leggi sottili fettuccine pneumatiche, e ti servono grossolane pappardelle iliche)… o per dirla col vecchio slogan, la mappa non è il territorio

      • Erik Says:

        l’ultima frase mi piace tantissimo…

        tutto il resto mi trova in perfetto accordo…

        in maniera assoluta quando si parla di “ordinde nascosto”

        inutile discutere di x,y,z tralasciando l’esistenza imprevedibile di k,h e w….

        • zew Says:

          G. Bruno scriveva: –> “Intrepido, fendo lo spazio con le mie ali, fendo i cieli e all’infinito m’ergo”
          in pratica dobbiamo addestrarci a guardare/percepire “Oltre”, puntare sempre oltre!
          scrollare di dosso il torpore dai nostri occhietti sonnolenti e scrutare “la realtà in trasparenza” (… ho appena scoperto che c’è pure un diario omonimo di Tolkien)

          sì, l’ordine nascosto è… incredibilmente affascinante, merita tutta la nostra considerazione (con Lui la noia è abolita)
          ———-

          • Erik Says:

            si, io penso che guardare oltre sia necessario come respirare… perchè noi conosciamo solo quello che già c’è.. ma il futuro è nei nostri occhi e in quello che con essi riusciamo a vedere… il futuro va inventato..


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: