DEI SERVO-MECCANISMI OCCULTI E DELLA MAGIA COLOR ARCOBALENO


Maltz concepiva i servo-meccanismi come qualunque processo atto ad automatizzare e velocizzare i processi cognitivi.
Generalizzando, i servo-meccanismi sono tutte quelle “robe” (termine tecnico :)) che ritornano estremamente utili al raggiungimento di specifici obiettivi. Queste “robe”sono la materia prima con cui creare vere opere d’arti nella maniera più semplice, divertente, immediata, olistica che ci sia.
In soldoni si tratta di delegare gli aspetti più obsoleti di un progetto ad alcuni “funzionari occulti” (non spaventatevi!, la magia nera non c’entra niente… anzi forse si, chiamiamola “magia arcobaleno”).
In questa magia color arcobaleno è lecito servirsi di qualunque mezzo a patto di non distruggere ma solo di ricreare allegramente nuove realtà. Si differenzia dalla bianca/nera perché qui il concetto di bene/male viene trasceso, la vecchia morale del bravo-cattivo è seppellita. Qui si opera solo nella direzione dell’espansione di coscienza. La magia arcobaleno espande questo ventaglio servendosi di tutte le possibili sfumature cosmiche.
Non si trova su alcun manuale o tradizione particolare perché le sue istruzioni non sono cristallizabili in modelli, formule, simboli.
Non ha quindi “esperti in materia”, rappresentanti cosiddetti “spirtuali”, nessun abracadabra, nessun potere straordinario… insomma è una disdetta per la maggior parte degli aspiranti “spiritualisti”.
Torniamo invece ai servo-meccanismi.
Come si creano? Quanti posso costruirne? Come si installano?
Un passo per volta. Qui limitiamoci a descrivere le caratteristiche generali.
1- Sono alla portata di tutti, ma non tutti li sopportano
2- Sono estramemente potenti [ergo vanno gestiti con cura]
3- Si possono reimpostare, qualora non soddisfassero i parametri richiesti
4- Hanno azione quasi immediata
5- Operano in parallelo, ne puoi azionare più di uno in simultanea

Questi sono solo alcuni aspetti, ce ne sono molti altri.
Il succo del discorso è che dovremmo un po’ tutti imparare a creare dei servo-meccanismi quotidiani che ci facciano, ad esempio, risparmiare tempo ed energia preziosa, così da poter indirizzare l’energia risparmiata verso qualcosa di veramente emozionante, interessante, qualcosa che faccia cantare di gioia il nostro cuore.
Spetta ad ciascuno di noi il corretto utilizzo di questi insoliti meccanismi presenti persino nel nostro Dna.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: