COME FAI A FIDARTI ANCORA DI TE?

https://scontent-lga1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xfp1/v/t1.0-9/q86/p118x118/11822454_946626132060990_1044975639696364697_n.jpg?oh=42a7fd3442065751a880cf430eb387eb&oe=564296B7

… sebbene entrambi i segmenti misurino 4 cm, tu non li percepisci uguali. Per quanti sforzi tu faccia, i tuoi occhi avranno sempre l’impressione di vedere un tratto più lungo dell’altro. Se credi che questo avvenga solo con stranezze di questo tipo ti sbagli di grosso. Potrei mostrarti innumerevoli casi simili ma sopratutto esistono infiniti esempi nella tua vita quotidiana.
Questo autoinganno, che avviene in tutti i sensi, ha delle implicazioni enormi:
1) Nonostante l’evidenza empirica il tuo sistema percettivo distorce alcuni dati fondamentali per default, cioè automaticamente. In altre parole non commetti volontariamente quegli (e molti altri) errori, non è colpa tua… allo stesso modo quando gli altri sbagliano non è colpa loro (scordati il mito dell’intenzionalità, è una storiella per appagare la sete morale del tuo piccolo ego)
2) Non puoi correggere queste tendenze innate… sarebbe come imporsi di vedere correttamente quei segmenti… Provaci!
3) Se a liv. di geometria basilare subisci cosi tanti bias, cioè tendi ad alterare la tua stessa percezione, chissà quanti bias si verificano a liv. affettivo-emotivo e soprattutto spirituale… Pigli di quelle cantonate che non puoi nemmeno lontanamente immaginare
4) L’ultima implicazione (non del tutto negativa) è che “Sei spacciato!”

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: