LOGOTERAPIA, Viktor Frankl

* intenzione paradossa = se ti spingi al limite, paradossalmente, ti senti meno afflitto
*  super-stimolazione (amplificazione, saturazione) del desiderio contrario (ciò che temi) usufruendo della propria capacità di autoironia (storytelling, psicologia inversa)…. Mediante l’I. P. insieme al senso dell’umorismo «si ottiene un effetto di auto-distanziamento (guardarsi da fuori, separarsi mentalmente dal proprio problema-laccio emotivo) e auto-trascendenza
* Riproduci all’ossessione un recente stimolo repulsivo
* Manifesta alla spasmo tutti i sintomi (nevrotici)  — –> estremizza una situazione imbarazzante, rischiosa

* —>  invece di fuggire o di lottare contro le proprie paure, riesce a desiderarle o a riderci su, il timore scompare
* cercare intenzionalmente l’idea parassita

riguarda la foto bislacca in cui la passione ti ha scosso mandandoti fuori controllo  (+ riso incontinente, euforia)

in una stanza affollata vengo colto dal timore di  un attacco di “eritrofobia” (paura di diventare rosso) — la “paura-della-paura”,  innesca il sintomo temuto.

Immagino allora di diventare veramente rosso e rido di cuore (dereflessione) per l’impressione che produrrò sulla gente. Il circolo vizioso d’incanto si sblocca.

* –> salire in ascensore con il fermo desiderio di avere un collasso. Constaterà che quanto più intensamente tenta di svenire, tanto meno ne sarà in grado
* se ha paura di sudare in pubblico, dovrebbe volerlo fare in tale quantità da poter raccoglie-re vari litri di sudore


*
Autotrascendenza (A. T.)= orientarsi al di la di sé
* –> impegnarsi al conseguimento di uno scopo dimenticandosi di sé e realizzando l’A.T.
* autorealizzazione è un effetto collaterale dell’autotrascendenza

* Dereflessione  = dimenticare se stessi … affinché l’intenzione della coscienza si rivolga all’alterità e non all’Io, si deve eliminare l’eccessiva attenzione su di sé
* sposta punto d’assemblaggio
* –> scoprire quei valori che sono in grado di ridare significato alla sua vita… Non basta distrarre la propria attenzione con altre cose indifferenti, bi-sogna piuttosto fissarla su qualcosa di veramente importante… Altrimenti, la sua attenzione può essere trascinata dal vuoto creato dalla mancanza di senso.
* vedersi da uno spettatore divino

* favorire i preliminari, carezze (relazione con l’altro)… anziché passare subito al rapporto sessuale (coito del sé)
* inverte il meccanismo gestaltico figura-sfondo. Se prima, con la tendenza all’iper-riflessione, il senso profondo era invisibile e fungeva da sfondo, mentre le ossessioni fungevano da figura… Adesso la dereflessione capovolge questo schema percettivo: il significato originale diventa figura e le ossessioni sfondo.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: