L’EGO E’ SOLO UN PENSIERO

L’ego non è un’entità, ma un’attività.
E’ un pensiero abituale che sorge dopo il pensiero iniziale che reclama di esserne l’autore e il pensatore.
Motivo per cui non si può eliminare l’ego, dato che non è un’entità, semmai ci si accorge che nessun pensiero, emozione ed azione nascono a partire da un “io”, ma è il pensiero stesso che crea l’io, o l’ego.
L’ego, quindi, è solo un pensiero.
Il pensiero crea l’ego.
L’ego individuale ha bisogno di una situazione per esistere, e l’ego è diverso per ogni situazione. Se “io” sto camminando, appare un “io” che cammina. Se “io” sto meditando, appare un “io” che medita. Se “io” sto pensando, appare un “io” che pensa. Ma nel momento in cui la situazione si estingue, anche l’io sparisce. Così l’io relativo, o l’ego, proietta di continuo situazioni che gli consentono di sopravvivere e rassicurarsi, siano esse successi e vittorie, o sofferenze e sconfitte. Ma questo vale anche per azioni minime, come “io” ho spostato il braccio, quando nell’atto stesso di spostarlo non c’era nessun io.

– G. Pintaudi

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: