AFORISMI DI R. W. EMERSON

 

Scrivi solamente ciò che potrà aiutare qualcuno


Buon senso = la linea più breve tra due punti


Quando stiamo bene ci scordiamo di noi, la principale utilità di una malattia è di ricordarci queste cose… Dovrò impiegare meglio il mio tempo, sottrarre al mondo tutto il tempo pigro e vizioso,  i pensieri che ho sacrificato loro:  mi impegno ad agire nelle più svariate circostanze, in tempi di disattenzione e tentazione dovrò ricorrere  spesso (onde misurare la mia condotta) alla luce della coscienza.


Chi Non fa niente è più povero di chi non ha niente.


Molti sguardi attraversano il campo ma pochi vi scorgono i fiori.
L’educazione della mente consiste in una continua sostituzione di fatti alle parole… Ma si osservi che, per quanto riguarda l’uomo , quelli che si chiamano fatti sono normalmente parole.
Oggigiorno la società svilisce lo spirito, toglie ogni speranza. Solitario è il cielo, la felicità, la saggezza.
In ciascuno vi è una determinazione caratteriale verso un preciso scopo spesso contrastata dalla sorte avversa, ma tanto più palese quanto più figli è lasciato libero di agire. È ciò che si chiama geni, la sua natura o indole. scopo dell’educazione dovrebbe essere di rimuovere le ostruzioni e di lasciare che questa forza naturale abbia libero corso ed esibisca il suo prodotto peculiare. questa determinazione è verso qualcosa di reale insito nella sua natura: tale oggetto si chiama la sua idea. essa è ciò che dirige le sue azioni ed egli la discerne più distintamente in quei giorni in cui trae la più sincera soddisfazione.
Pensare è agire.
Nulla di grande fu mai compiuto senza entusiasmo.

Benedetto è il giorno in cui il giovane scopre che interiore e superiore sono sinonimi.
È molto facile vivere nel mondo secondo l’opinione del mondo. Uomo integro è chi in mezzo alla folla conserva con dolcezza l’indipendenza della solitudine.
Quasi non esiste una conversazione seria, tanta è  l’ostentazione che vi sì insinua. Mettete insieme due persone in buone condizioni: il discorso di una o di entrambe sarà meramente difensivo, ossia non pensano a come poter imparare qualcosa ma a come poterne uscire bene. Di solito gli uomini non scambiano pensieri e non conversano con metodo, ossia per avanzare: uno va a est, l’altro a ovest. Normalmente è solo un passatempo, girano in tondo senza spostarsi o avanzare, ciascuno resta avvolto nella propria aura e neppure una volta e si comunicano.
Solo il sacrificio e il costante rispetto di sé assicurano i loro buoni frutti: agisci con naturalezza dalla tua interiorità, non una sola volta ma mese dopo mese, senza apprensione, senza deviazioni, anno dopo anno raccoglierai i preziosi profitti del conseguimento morale.  Affrettati a riconciliarti con te stesso e il mondo intero farà capriole per condividere il tuo pensiero. Imprigiona quella lingua balbuziente dentro il suo bianco recinto finché non avrai un sentimento necessario o utile fatto da comunicare, e, una volta pronunciato, ritorna muto. Allora le tue parole peseranno tonnellate.
L’aspetto positivo di esprimere i propri pensieri consiste nell’attirare a sé persone affini e nell’offrire a uomini che si stimano un’ora di stimolante riflessione.
Oggi le arti languono perché il loro intero fine è l’esibizione: quando nacquero era per servire gli dèi.
La massa è composta da bestie, la loro anima è assente, non hanno volontà

Perchè vado ancora a pascolare dov’é non trovo mai erba, da questi attori privi di scopo (apparte il misero scopo meccanico), da questi parlatori privi di metodo, da questi ragionatori senza idee?
Il dubbio di ogni giorno è se cercare le idee o raccogliere fatti: perché ogni studio proficuo è l’unione dei pensieri con le cose… una continua reazione del pensiero che classifica i fatti e i fatti che ispirano il pensiero.
Un passero o un cervo conosce assai più di un uomo i segreti della natura, ma è meno capace di comunicarli, così gli uomini che sanno di più ne possono parlare di meno.
Dio cela le stelle in un diluvio di luce: così egli cela le grandi verità nella semplicità della coscienza comune.
Cos’è un libro? tutto o niente. l’occhio che lo guarda è tutto. Per sapere che il cielo è ovunque azzurro non serve fare il giro del mondo.
Leggo in me stesso la storia di tutti gli uomini: voi fate pure giro del mondo, io viaggio più veloce dall’angolo del mio focolare; io vedo di più e prevedo tutte le vostre sorprese.
Lo studioso lavora con strumenti invisibili per fini invisibili e perciò passa per un poltrone, o peggio  per un malato di mente, indifeso dinanzi ai falegnami, ai muratori, ai commercianti oziosi che non avendo fatto nulla di tanto faticoso per tutto il giorno, di notte si avventano su di lui come su una preda fresca.
Il peccatore è il selvaggio che abbatte l’intero albero per arrivare al frutto
Per il rozzo è come se la materia avesse un’esistenza assoluta, come se esistesse per una necessità intrinseca. Il primo effetto del pensiero è di rendersi sensibili al fatto che lo spirito esiste per una necessità intrinseca, che la materia ha un’  esistenza puramente fenomenica o accidentale, essendo creata dallo spirito ovvero essendo la sua manifestazione. L’istante in cui le nostre facoltà superiori entrano in azione noi siamo dirozzati e la nostra goffaggine, il nostro torpore e disagio lascia il posto a movimenti naturali e gradevoli.
La prima lezione di religione è: le cose visibili sono temporali,

Quelle invisibili sono eterne.
Un uomo non difenda la sua dignità ma piuttosto la sua dignità difenda lui.
Un uomo dovrebbe stare fra i suoi simili come un tizzo di carbone sta nel fuoco che esso ha acceso, irradiando calore ma disperso nella fiamma generale.
È strano quanto sia semplice essere un uomo: tanto semplice che quasi tutti falliscono per eccesso di zelo.
Uno scrittore deve avere l’abandon, deve accontentarsi di mettersi in disparte e lasciare che la verità e la bellezza parlino per lui o non potrà aspettarsi di essere udito tanto lontano.
Codice di Manu: un maestro del Veda preferirà morire insieme al suo sapere piuttosto che seminarlo su suolo sterile, anche se fosse in te non stretti se di vita.
Non tratterò tutti gli uomini come se fossero dèi?
Un fatto è l’ultimo tratto dello spirito. Un uomo, io,  sono la remota circonferenza, il margine, il Sobborgo sottile o posto di frontiera di Dio, ma procedo all’interno e trovo l’oceano: perdo l’identità nelle sue onde. Dio è unita ma opera sempre nella varietà. Mi inoltro finché non trovo l’unità universale, che È prima che il mondo fosse. riemergono in questo corpo, un punto della varietà. la goccia è un piccolo oceano, l’oceano una grande goccia.  una foglia è il mondo semplificato, il mondo una foglia composita.
L’uomo il punto in cui materia e spirito si incontrano e si sposano
Il saggio non ha segreti, i segreti s’addicono all’individuale, al locale; il saggio si sforza sempre di immergere l’individuale nell’universale; crede che non ci possano essere segreti, che la natura dell’uomo si rende sempre manifesta e che tutti gli sforzi per celarla sono fatica sprecato.
Il settarismo è ignoranza di Dio.

Quelle invisibili sono eterne.
Un uomo non difenda la sua dignità ma piuttosto la sua dignità difenda lui.
Un uomo dovrebbe stare fra i suoi simili come un tizzo di carbone sta nel fuoco che esso ha acceso, irradiando calore ma disperso nella fiamma generale.
È strano quanto sia semplice essere un uomo: tanto semplice che quasi tutti falliscono per eccesso di zelo.
Uno scrittore deve avere l’abandon, deve accontentarsi di mettersi in disparte e lasciare che la verità e la bellezza parlino per lui o non potrà aspettarsi di essere udito tanto lontano.
Codice di Manu: un maestro del Veda preferirà morire insieme al suo sapere piuttosto che seminarlo su suolo sterile, anche se fosse in te non stretti se di vita.
Non tratterò tutti gli uomini come se fossero dèi?
Un fatto è l’ultimo tratto dello spirito. Un uomo, io,  sono la remota circonferenza, il margine, il Sobborgo sottile o posto di frontiera di Dio, ma procedo all’interno e trovo l’oceano: perdo l’identità nelle sue onde. Dio è unita ma opera sempre nella varietà. Mi inoltro finché non trovo l’unità universale, che È prima che il mondo fosse. riemergono in questo corpo, un punto della varietà. la goccia è un piccolo oceano, l’oceano una grande goccia.  una foglia è il mondo semplificato, il mondo una foglia composita.
L’uomo il punto in cui materia e spirito si incontrano e si sposano
Il saggio non ha segreti, i segreti s’addicono all’individuale, al locale; il saggio si sforza sempre di immergere l’individuale nell’universale; crede che non ci possano essere segreti, che la natura dell’uomo si rende sempre manifesta e che tutti gli sforzi per celarla sono fatica sprecato.
Il settarismo è ignoranza di Dio.

Al di sotto di tutte le apparenze vi sono determinate leggi eterne che noi chiamiamo natura delle cose.
Il mondo è una palestra in cui i giovani dell’universo si allenano a conseguire forza e abilità. una volta che sono diventati maestri forza e abilità a chi interessa che fine facciano le pertiche, le sbarre e le corde su cui hanno forgiato loro muscoli?
Il male è meramente privativo, non assoluto…
Noi ci stiamo sempre preparando a vivere ma non stiamo mai vivendo. per molti anni ci istruiamo, poi per molti anni ci guadagniamo da vivere e ci ammaliamo, compiamo viaggi per la nostra salute attraverso mari e monti in cerca di miglioramento, ma al lavoro di miglioramento di sé ~ sempre sotto il nostro naso, più vicino della cosa più vicina~ è raro che ci si dedichi.  pochissime ore persino nella vita più lunga. Pochissima vita nell’arco di una vita.
I rivestimenti materiali anno del tutto soffocato e ucciso il figlio spirituale… ed ecco che si costruiscono scuole si formano corpi docenti,  giocattoli scientifici, sistemi monitoriali e tale apparato è così enorme e ingestibile che la sua educazione o  estrinsecazione delle sue facoltà non si consegue mai: quel giovanotto si diploma somaro.
Riesci a credere che potresti liberarti di questa continua perplessità di scegliere, e, accostando bene l’orecchio al tuo animo, apprendere sempre qual’è la vera strada?
tieni alta questa lampada guarda indietro ai migliori passaggi della tua vita.
Questo diario è la mia cassa di risparmio, io divento più ricco perchè ho dove depositare i miei guadagni.
Noi ci aggiriamo immersi nel sonno: le persone pratiche non sono sveglie quando non esercitano la ragione ,) il loro sonno è agitato. nelle vite più attive v’è così tanta routine da precludere il progresso quasi quanto in quelle più inattive.
Essere capiti è un lusso.
Il sole splende, ci scalda, ci illumina e noi non siamo affatto curiosi di sapere perché sia cosi: invece chiediamo la ragione di ogni male, del dolore, della fame, delle zanzare e della gente stupida.

È triste questo continuo rimandare la vita. Mi scopro a rifiutare la simpatia e l’intimità delle persone come se fossi in attesa di miglior intimità. Ma dove è quando?
… Colgo frutti dorati dei vari incontri con persone sagge, negli intervalli me ne resto volentieri solo e anche il frutto del mio albero avrà sapore più buono.
L’uomo sia ospite in casa propria, spettatore della sua vita si curi col sonno, si preoccupi non di fare ma di essere non faccia previsioni ma ascolti.
Contemplare il grande nel piccolo, la legge nel singolo fatto , la vegetazione della foresta nel germogliare d’una singola ghianda: ecco la visione del genio
La natura è uno schermo fin troppo sottile: la gloria dell’ Uno irrompe in ogni dove
Lo studioso dovrà essere capace di leggere l’Uno, quell’unico incorruttibile testo di verità, in tutti i libri.
La riluttanza  degli uomini a fare ritorno alla fonte e a fondersi con la divinità è  la ragione del degrado.
È una cosa sublime osservare il proprio io con distacco, come nei ricordi.
Possiamo esprimere solo quello che abbiamo vissuto
Non è ancora maturo chi ha la smania di viaggiare, chi non ha ancora imparato a stare bene nel luogo dove è nato, chi non ancora saputo portare l’arte, la natura, lo splendore nella stanzetta in cui siede.
Non a chi appare ma a chi è sarà dato: il primo vince oggi, luccica e scompare, il secondo inizia, cresce e diviene per sempre.
Ogni anima deve apprendere l’intera lezione da sé, compiere l’intero cammin. Ciò che essa non vede e non vive non lo conoscerà.
È raro incontrare una persona che ci dia pensieri di prima mano.
Finchè dai un nome alle persone posso esistere i partiti, quando parli dell’anima non posso esistere.
Non arrabbiarti mais le piume dei tuoi vantaggi. Al primo assalto non  rifugiarti nel tuo santuario, sia esso un luogo, un lavoro,  un atteggiamento.

Piuttosto esci allo scoperto e va incontro alla sconfitta, alla mortificazione e alla disgrazia. nulla rischi, nulla ottieni.
Cosa fa di uomo un saggio? la percezione di un principio
Finchè si è diffidenti non si fa niente.
Se senti o leggi una parola che ti irrita prestale la massima attenzione. se ti punge l’orecchio c’è un motivo. essa punta al lato debole, a una coscienza sporca, a un difetto spirituale. Esponi tranquillamente la carne a quella spina, a quel coltello.
Allo studente raccomando solitudine e silenzio affinchè possa prendere confidenza con i suoi pensieri
Non essere schiavo del tuo passato, lascia la banchina, tuffati nei mari sublimi, immergiti a fondo e nuota lontano, così farai ritorno con Forza Nuova e accresciuta esperienza che spiegherà e guarderà dall’alto quella vecchia. Confida nel tuo sentire.
Le persone con un’idea fissa nella testa vanno trattate alla stregua di malati mentali morbosamente attaccati al loro stato e particolarmente attenti a ricondurre ogni commento e ogni atto alla  loro ben nota condizione.
Più grande è un uomo , meno contano per lui i libri… giorno per giorno egli diminuisce la distanza tra lui i suoi autori e subito ne trovano pochi cui possa concedere l’onore di leggerli.
Dubito che le persone istruite ed educate ascendano all’idea di virtù ovvero che desiderino la verità: vogliono sicurezza, comodità, decoro. per trasmettere la nuda idea di virtù occorre spogliarsi della propria condizione e delle costumanze, altrimenti verrà subito confusa con l’inerzia e la semplice decenza~  la misera ombra di cui s’ammanta  il suo nome nella buona società.
Successione, divisione, parti, particelle~ questa è la condizione, la tragedia dell’uomo. Tutte le cose aderiscono e si unificano. l’uomo studia le parti, si sforza di strappare la parte dalla connessione, di ingrandirla e di farne un intero: si schiera con la parte contro le altre parti e tutta la sua mente diventa una parte infiammata, un membro amputato, una ferita

Un’offesa. Nel frattempo dentro lui è l’anima del tutto, il saggio silenzio, universale bellezza cui ogni particella è egualmente riferita~ l’eterno Uno. la parola è segno di parzialità, differenza, ignoranza e quanto più fra gli uomini la compressione è  perfetta, tantomeno bisogno c’è di parole. Quando io conoscerò l’intero, smetterò di lodare la parte.
Ogni spirito si crea la propria condizione è la propria storia.
A tuo figlio insegnagli a camminare ma correre impari da solo
Questa invasione della natura per opera del Commercio, del denaro, della macchina minaccia di rovesciare l’equilibrio e di fondare una monarchia più tirannica di quella babilonese: coloro che si oppongono sono trattati da pazzi o malati, in preda di questo disagio, giungono a dubitare di se stessi, a scusarsi e congratularsi quando non dovrebbero.
La condanna delle parole: rimaniamo rinchiusi nelle aule per anni e alla fine usciamo con una scorpacciata di parole e non conosciamo una sola cosa~ non sappiamo usare mani, gambe, occhi, braccia ~ non sappiamo orientarci con le stelle, né sappiamo l’ora in base al sole, è già da tanto se sappiamo nuotare e pattinare~ abbiamo paura di un cavallo una mucca, un gatto, un ragno~ migliore era la regola romana: a un giovane non si insegni nulla che non possa imparare stando in piedi.
Come trascorrere una giornata nobilmente? Se un giorno non hai privilegi di una grande azione allora, quantomeno, innalzalo con una saggia passione. se non puoi agire almeno astieniti.
La gente vive nelle prorie sensazioni, ripete a pappagallo e chiacchiera delle insoddisfazioni più grette
L’unico modo per avere un amico è esserlo
L’Isolamento non sia fisico bensì spirituale, cioè innalzamento~  il mondo sembra cospirare per Invaderti, conquistarti con enfatici dettagli, ridurti in briciole e tagliuzzare il tuo tempo ~ bisogni, figli, amici, paure tutti bussano alla porta al momento critico ~ rintronato le orecchie, fanno scappare la musa e rovinano la poesia.

Non far cadere la tua anima, non scendere affatto, ma resta nel tuo posto, a casa nel tuo cielo privato, e lascia che le dita faccia nel lavoro delle dita~ non unirti e non dissociarti.
Non c’è storia, c’è solo biografia. lo sforzo di perpetuare, fissare un pensiero o un principio, fallisce continuamente. Puoi solo vivere per te stesso: la tua azione è buona solo finché è viva,  finché è in te. La goffa imitazione da parte di tuo figlio o del tuo discepolo non è una sua ripetizione, non è la medesima cosa, ma un’altra cosa~ il nuovo individuo dovrà risolvere da sé  l’intero problema: ai suoi padri non può riconoscere nulla… noi siamo idolatri del vecchio: non crediamo nella potenza dell’anima, non crediamo che vi sia una qualche forza nell’Oggi che possa rivaleggiare e ricreare quel bellissimo ieri~ indugiamo fra le rovine del vecchio accampamento.
Se non hai fiducia in te stesso, come posso io avere fiducia in te?
Sono uno sperimentatore, sconvolgo ogni cosa, nessun fatto per me è sacro o profano, io faccio semplicemente esperimenti da eterno ricercatore, senza alcun passato alle mie spalle
Non riesco ad accompagnarmi a gruppi di svago o di lavoro. le persone frivole mi fanno sentire solo. non riesco neppure ad andare volentieri a trovare qualcuno che stimo, a meno che non abbia sua volta stima di me, dal momento che a casa posso usare meglio il mio tempo
Le persone mirano al quieto vivere, ma solo fintanto che sono scosse vi è qualche speranza per loro
Guarda fuori dalla finestra e v’è l’Eterno Ora, guarda le facce degli uomini e mutano ogni minuto
Maggiore è lo spirito, minore è il tempo di cui si ha bisogno. il tempo è una misura inversa della quantità di spirito: se sei sicuro della tua forza spirituale, cioè di te stesso, tu ascendi subito all’eternità: sei già lì e quel lì è dove gli altri si promettono di essere
L’intero gioco cui il filosofo si dedica ogni giorno è di trovare il lato superiore e inferiore di ogni masso che incontra sulla sua strada

Tutto quanto è per te
Non sprecarti nel rigetto, non abbaiare contro il cattivo, ma canta la bellezza del buono
Mi istruirà e temprerà quella persona che in mezzo alle fatiche e ai traffici quotidiani si districa dalle corruzioni e fonderà sulla propria terra una dimora di pace e libero pensiero
Religione ha fallito!, sì la religione di un altro ha fallito nel salvare me, ma salvato lui
Ho la sensazione che le discussioni mi violino e offendono. ho provato un senso di vuoto e irrequietezza fino a una specie di odio per il genere umano, dopo quelle chiacchiere inutili con i miei simili, che astenermi da esse sia meglio che prendervi parte attiva
Non incontriamoci per discutere, incontriamoci per rilassarsi~ sbarazziamoci senza cerimonie di questi io chiassosi e dei loro vani talenti, dimoriamo, per un po’, nella grande pace
Un uomo non può liberarsi imponendosi di annullare se stesso, tanto meno con una dieta o mediante violente passività e rinunce- solo obbedendo al proprio genio, solo praticando disinvoltamente le attività che gli sono costituzionali, un angelo si leverà e lo condurrà fuori da tutti i bracci della prigione.
Semplicemente colmare l’ora presente: ecco la felicità
Alcuni giocano a scacch, altri a carte o in borsa, io preferisco giocare a causa ed effetto
I cancelli del pensiero come sono lenti  e tardi a rivelarsi! Eppure quando appaiono noi vediamo che erano sempre stati là, sempre aperti

Un uomo si misura dall’angolazione da cui guarda le cose

Felice colui che si basa unicamente sulla sua opera per sapere se avrà successo, mai sull’attualità o sull’ opinione pubblica, e che scrive mosso dall’amore di trasmettere certi pensieri all’amico sconosciuto, e non già dalla necessità di vendere

Facilmente passiamo da un pensiero all’altro ma non da una consapevolezza all’altra

Le mezze misure falliscono, non siate gocciolanti

L’uomo e ciò in cui crede

Veniamo usati come atomi bruti, finché non ragioniamo

Perchè Socrate è invincibile? perché ha più timore di Socrate che dei trenta tiranni

Il creditore è schiavo del suo debitore, specie quando si avvicina il momento di riscuotere

Quante persone avete incontrato che non appartenessero ad alcuna setta, associazione o critica? vi siete spinti al di là di quanto consentano le lettere di presentazione?

La libertà di un cortile carcerario: Chiesa, stato, scuola

Quando guardiamo un oggetto ci distogliamo da ogni altro oggetto dell’universo~  il risarcimento è che noi troviamo ogni altro oggetto in quello lì

La maschera della natura è la varietà:  la nostra formazione avviene attraverso superfici e particolari~ intere moltitudini rimangono allo stato infantile o animale, e mai vedono o conoscono di più~ ma nella misura in cui vi sia intelligenza noi apprendiamo che siamo tutti uguali, che esiste una fondamentale unità e concordanza

Per anni ho scritto cose definite originali e oggi non ho un solo discepolo ~ la ragione è che quelle cose non scaturiscono affatto dal mio desiderio di portare le persone verso di me, bensì verso se stesse~ godo ad allontanarle da me~ cosa riuscirai a fare se venissero da me? mi interromperebbero e ostacolerebbero

Proprio questo è il mio vanto: non avere seguaci~ lo riterrai anzi un indice della sua impurità, se la consapevolezza non creasse indipendenza

Diffidate dei collezionisti: la loro voracità prevale ~ una fissa crea sempre una mania

State dappertutto? allora state spendendo male un mucchio di soldi e quelle azioni non valgono niente

Classificazione: una necessità della mente

Nel mondo spirituale la funzione più bassa è quella di governare: in paradiso, non appena qualcuno desidera comandare o disprezzare altri, lo sbattono subito fuori dalla porta

Aggancia il tuo caro una stella~ fa lo stesso nella scelta dei tuoi compiti~ non affanniamoci appresso a compiti meschini, che mirano solo al vantaggio personale~ nessun Dio ci assisterà ~ ci accorgeremo che tutti i convogli marciano nella direzione opposta

Maggioranze: l’argomento degli stolti, la forza di deboli. Ricorda l’opinione di Socrate sulla massa, ossia che sarebbe come se qualcuno protestasse contro una moneta falsa e poi ne accettasse una gran somma

Le persone mediocri desiderano utilizzati, fare di Newton un impiegato di banca,  in tutti modi cercano di tirarti giù dalla tua posizione elevata

fa un enorme differenza se un uomo viva dando la faccia o la schiena alla finestra

I più non sono uomini completi ma semplicemente degli abbozzi , e questo perché non hanno scoperto la loro inclinazione naturale

Vecchio imbroglione diceva: la mia coscienza è perfettamente pulita, non l’ho mai usato neanche un po’

Lo stile di un uomo è la voce della sua mente~ menti di legno, stili di legno

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: