Vivere senza soldi, la storia di Mark Boyle


Siete Pecore, Lupi, Polli o Aquile ???


4 interessanti aneddoti sulle condizioni dell’uomo…

Leggi il seguito di questo post »

Riflessioni di Salvatore Brizzi


Leggi il seguito di questo post »

Impara a dirti SONO NESSUNO … io NON SONO LA MIA STORIA, Non sono il mio Passato … e STARAI MEGLIO


 Se ti piace questo sito puoi  seguirmi da Facebook o Sottoscriverne i feed Rss

-

Ovvero, imparare ad abbandonare le etichette, identità e i ruoli assorbiti tramite condizionamento sociale … per reagire più liberamente agli stimoli esteriori

Essere nessuno significa essere liberi

.

Share

il Libro della Spensieratezza…

Alcuni Trucchetti per i sogni lucidi / viaggi astrali + libri sulle proiezioni astrali


Leggi il seguito di questo post »

Un uomo e la sua scelta di Vita


Share

-

Questo tizio è UN GRANDE !!!

-

–Se ti piace questo sito puoi  seguirmi da Facebook o Sottoscriverne i feed Rss

AFORISMI e Riflessioni di Zewale Rovesta – 1° parte


Share

2° parte

.

FRASI CELEBRI DI MAESTRI SPIRITUALI E ALTRI PERSONAGGI FAMOSI

.

) AFORISMI SULLA LIBERTà

-

148 RIFLESSIONI, PILLOLE DI SAGGEZZA E FRASI MOTIVAZIONALI SUL CAMBIAMENTO, L’EVOLUZIONE E L’APPRENDIMENTO DI NUOVE CONVINZIONI-ABITUDINI VINCENTI

FRASI MOTIVAZIONALI

-GLI ILLUMINANTI PRINCIPI DELLA LEGGE DI MURPHY

.

ESCI DAL SONNO ED ENTRA NEL SOGNO !!!! TI ASPETTO AD OCCHI APERTI :)
-


RISVEGLIATE IL VOSTRO BAMBINO INTERIORE E SORRIDETEGLI TUTTI I GIORNINON SOFFOCATELO CON I TRISTI PENSIERI ADULTI, ALTRIMENTI MORIRà PER SEMPRE E VOI PERDERETE LA COSA PIù BELLA E AUTENTICA CHE POSSEDETEVOI STESSI



il mondo dell’immaginazione è il vero portale che unisce il dna di ogni singolo individuo all’immenso universo che chiamiamo realtà.


-

IL COMPITO PIù DIFFICILE PER UN’ANIMA è SUPERARE INDENNE IL MARE DI SIMULAZIONI CHE LO SEPARANO DALLA SUA REALE LIBERTà… Leggi il seguito di questo post »

Mentelibera Cabaret – 3° num. – Marzo ’11


 

 

-Share

-

.

Se ti piace questo sito puoi SEGUIRMI DA FACEBOOK o Sottoscriverne i feed Rss

AFORISMI SULLA LIBERTà


-

LIBERTA’ = AUTO-DETERMINAZIONE dello Spirito (Intelligenza Vivente)

-

Chi è libero dentro… è libero fuori… è libero sempre!

-

La Libertà (di scelta) esiste soltanto all’interno di un limitato margine di opzioni

-

la libertà non è un posto verso cui correre
bensì uno stato d’animo in cui dimorare

—-

Tra il bianco e nero la libertà sta nello scegliere l’arcobaleno

‘La Libertà E’ Il Motore Di Ricerca Della Coscienza.’

l’unica libertà possibile è quella di liberarsi dell’idea stessa di libertà”

-

-

COME SFATARE IL MITO DEL LIBERO ARBITRIO

-

… Si è liberi, si ha l’illusione della libertà nei gesti apparenti. Ma in fondo non si è liberi. Tutto ciò che è profondo nega la libertà. C’è una sorta di calamità, di fatalità segreta che dirige ogni cosa. – Cioran

-

delirio libero arbitrio

-
Il sistema di controllo cognitivo è un artificio usato dal cervello per sentirsi protetto e libero di decidere autonomamente quale regola seguire o trasgredire.
L’insieme di convinzioni della torre di Babele del Super io, il tribunale mentale, è un’auto-inganno involontario e tramandato dalla notte dei tempi, un trucco evolutivo di sopravvivenza e salvaguardia dai pericoli.
Eliminando il sentimento (concetto) ingannevole del libero arbitrio elimini anche i sensi di colpa (giusto o sbagliato), il senso d’inferiorità ad esso collegato.
La Cura radicale è accettare la natura delle cose… per gli storici abbiamo solo il potere di accettare o rifiutare quindi farsi trascinare dal nostro destino.
Senza libertà di scelta non hai alcuna colpa ma neppure alcun merito. Questo è un duro fendente per l’Ego, sovente dilaniato tra il complesso di superiorità (prestigio) e d’inferiorità (colpevolezza).
Facciamo parte della natura, siamo sottoposti alle leggi che governano l’universo: l’uomo non è in grado di prender decisioni autonomi e indipendenti dalle forze esterne-interne (visibili-invisibili) che ne determinano l’esistenza.
Potenti emozioni, con il diritto di veto sulla ragione, intervengono per mantenere lo status quo psichico che include la certezza (falsata dall’evidenza) di essere o sentirsi liberi e autonomi nel decidere -> avere la presunzione di incidere con la propria volontà personale sul corso degli eventi (cioè sulla volontà della corrente del divenire, fiume della vita su cui galleggiano tutte le creature).
Noi possiamo scegliere soltanto ciò che rientra nella nostra particolare (provvisoria, limitata, superficiale) sfera di interesse (benessere estemporaneo).
E’ importante imparare ad allentare la pressione delle super-io, dell’ego.
” Non si muove foglia che Dio non voglia”
Noi non siamo padroni di neppure uno dei nostri capelli.
La maggioranza delle nostre azioni tendono a mete che non abbiamo potuto scegliere-programmare. Sono state predeterminate da necessità biologiche-genetiche-storiche-sociali-emotive-psicologiche-evolutive-cosmiche… il nostro agire è frutto di spinte – pulsioni vitali della necessità universale; tali spinte non sono in nostro potere.
L’illusione di nobili cause (sacrificarsi per…) è generata dalla mancanza di alternative meno orrende… è un modo per alleviare i rimorsi di coscienza.
Il miraggio del libero arbitrio opera in questo modo:

- fornisce emotivamente un senso di identità, aumenta l’autostima e il senso di importanza personale
– ci dà l’impressione (erronea) di scegliere senza essere influenzati-condizionati… scelgo l’utile, il bene, il giusto anziché l’inutile, il male, l’errore.
– crediamo ci dia la coscienza di chi siamo e di cosa dovremmo fare in questo pianeta
– ci consente di provare gioia per i meriti o dispiacere dei fallimenti-colpe… ci stimola a diventare migliori, o almeno dovrebbe
– da la consapevolezza di avere un controllo, un potere (seppur parziale) sulla realtà… E’ un rimedio inconscio (forse derivato da un arcaico lavorio cellulare) per salvaguardare (mentalmente-emotivamente) un minimo senso di autonomia e protezione.
– dovrebbe reggere la responsabilità verso di noi e gli altri
– Per i cattolici, il lib. arb. è il potere dell’uomo di sollecitare, ottenere la grazia divina, la salvezza eterna, tramite buone opere-azioni… Invece per i protestanti non esiste alcun modo di intervenire nel disegno di Dio
-
Ad ogni modo, l’ingenuità più grave di coloro che parlano di questo argomento è l’ignoranza linguistica dei vocaboli stessi, i quali già di per sé esplicano egregiamente l’assurdità di molti dibattiti.
L’aggettivo “libero” che precede arbitrio vuol qui etimologicamente dire “LIBERO DA CAUSA” -> quindi qualifica una decisione che non è stata condizionata, determinata da una causa antecedente. Per non avere alcun nesso, vincolo o condizionamento dovrebbe logicamente e necessariamente essere privo di rapporti o legami con la realtà esterna o con le motivazioni interne, cioè dovrebbe nascere dal nulla, in quanto solo così si potrebbe definire “libero da altre cause”, completamente indipendente dalla concatenazione della legge causa-effetto. Questo è il vero ed unico significato di “Libero Arbitrio”.
-
Ma naturalmente NIENTE E NESSUNO SI PUO’ RITENERE COMPLETAMENTE LIBERO DA CAUSE PREGRESSE, eccetto la “CAUSA PRIMA”, LA CUI ORIGINE RIMANE UN DILEMMA SOFISTICO, UNA PURA SPECULAZIONE FILOSOFICA, senza capo né coda.
La causa prima viene sarebbe l’indeterminato per antonomasia, l’incondizionato, il Non-Creato, il Non-Nato, o quello che nasce dalla Vacuità… In pratica si parla di nulla, e come ci si può immaginare, quando si parla del niente, ciò che si dice è sempre misero.

-
Per il solo fatto di nascere con dei tratti caratteristici predeterminati dal DNA dei genitori o di sottostare alle leggi dell’universo, l’uomo è privo di libero arbitrio. L’Evidenza storica ci dimostra che trascuriamo tale verità oggettiva non per ignoranza ma per appariscente rimozione collettiva.
Es. di rimozione o alterazione percettiva sono le illusioni ottiche, la percezione dell’arto fantasma, la limitatezza delle nostre capacità di percezione del reale (i nostri sensi riconoscono solo una minima percentuale dello spettro elettromagnetico)

-
Spinoza: gli uomini si credono liberi solo perché sono consapevoli dell’effetto delle loro azioni e inconsapevoli delle cause che le determinano.

-
Le nostre azioni in realtà sono condotte obbligatorie dovute a reazioni del sistema nervoso che non necessitano di una coscienza… tuttavia i membri della società sono portatori convinti di potere creativo, ritenendosi artefici di ogni evento, responsabili del continuo gioco al massacro Colpa mia vs. Colpa tua).

-
Nessuna scelta è libera, bensì è obbligata-vincolata-determinata da una causa precedente che non era nelle nostre mani. Tale causa esiste anche se non la percepiamo.
Il paladino del lib. arbitrio si comporta come una mosca che crede di essere l’unico essere senziente nell’universo perché ha vissuto tutta la vita in uno sgabuzzino.
Esiste un intreccio di sottili concatenazioni che sono fuori dalla nostra portata e dalla nostra capacità di comprensione.

-
Le percezioni, da sole, non danno conto della realtà.
-
L. da Vinci –> intendi la ragione e non ti bisogna esperienza.
-
—> La logica induce a prendere atto della potente menzogna del libero arbitrio… Il buon senso è più che sufficiente per mistificare sulla presunta sacralità del sentimento di libero arbitrio.
Esso è il dogma dei dogmi, l’istruzione, l’avvertenza, l’ammonimento reso sacro dalla voce dei genitori
–> ” crei la tua realtà, sei il responsabile di ciò che è accaduto”
-> questi modi di dire sono metafore della presunta maturità, liberazione, espressione escatologica del bimbo interiore che si sente finalmente indipendente, in grado di sopravvivere fuori di casa, senza genitori. Si tratta di una chiave di lettura che va sempre contestualizzata.

-
In verità, nonostante l’apparenza e l’impressione generale del ” sarebbe stato meglio se avessi fatto-detto…”, NESSUNO PUO’ FARE SCELTE DIVERSE DA QUELLE CHE FA.

-
Il presunto agente, decisore, amministratore (delegato) con mansioni di coordinamento interno e di risposta nei confronti degli stimoli esterni, cioè l’io, deve eseguire e portare a buon fine le richieste che prevalgono, di momento in momento, nella micro e macro società (da una parte il corpo-psiche-cellule-ormoni… e dall’altra il mondo, la comunità, le norme)… L’io deve operare in collaborazione con innumerevoli soci, per lo più sconosciuti (emozioni represse, pulsioni inconsce, abitudini acquisite, forze di causa maggiore, virus, memi, energie extrasensoriali, calamità naturali…).
L’io, per quanto sia forte-abile-scaltro, rimane un semplice ESECUTORE… Non può elevarsi dal nulla, come un periscopio metafisico, in grado di prendere decisioni senza altra causa che se stesso. È al servizio della società o della natura e finisce sempre per eseguire le indicazioni del socio (forza alleata o nemica) più potente in quel momento.

-
Agirà in un modo o in un altro a seconda che prevalga una oppure l’altra potenza (Eros-Pan, attrazione-repulsione, vicinanza-allontanamento, unione-separazione, attacco-fuga).

-
Anche la ragione è al servizio di Eros (Forza di attrazione/ Creatrice) o Pan (Forza Distruttrice)

-
Tutto quel che facciamo è la conseguenza ineludibile di una causa Pre-esistente, fuori dal nostro controllo.

-
Il Lib. Arb. è il desiderio subcosciente della Perfezione; una qualità dell’uomo ideale, il creatore per eccellenza. Inconsciamente è proprio questo ideale, questa utopia, che guida il nostro sentimento di autonomia o di superiorità.

-
Platone: … quanto più un essere è PERFETTO, tanto meno è suscettibile di alterazioni-corruzioni-turbamenti-degradamenti-intaccamenti dal tempo o da agenti aggressivi, tanto più uno è perfetto tanto meno tende a trasformarsi-modificarsi per effetto di qualcun altro… Bensì muterebbe DA SE’ (non per fattori esterni) la propria natura.

-
E’ dura ammetterlo, ma in un modo o nell’altro tutti vorremmo sentirci Perfetti in senso Platonico, tuttavia dobbiamo accettare la Realtà: NESSUNO E’ PERFETTO.

-
In conclusione, il DELIRIO del SACRO LIBERO ARBITRIO (Delirio di Onnipotenza) è l’ENTITA’ SUPREMA che tiene in piedi il TRIBUNALE della mente, il Super-io, il giudice interiore… Tale morale è una favola escatologica, un’allucinazione collettiva, un mito etico-religioso, una farsa creata (maldestramente) dall’uomo per “provare a se stesso” la sua intelligenza sopraffina, per dare un senso, un significato a una realtà di cui non conosce neppure l’1% delle leggi e dei principi fondamentali.

-
Per lenire, debellare questo delirio e vivere decentemente occorre immergersi ogni tanto nella Consapevolezza Redentrice-Liberatoria della UNIVERSALE INNOCENZA di TUTTO e TUTTI (Non esiste alcun Colpevole, nessun peccato originale… La vita è quel che è, va accettata anche se non ci piace e non ritoccata con degli immaginari sistemi di credenza).

-
Questa nuova consapevolezza (l’innocenza) è soltanto un modo come un altro per lenire, attenuare, smorzare quel SENSO DI COLPA che alimenta la nostra PRESUNTA INADEGUATEZZA, ovvero:

-
– La Sofferenza per le sconfitte, gli insuccessi, gli sbagli della vita, di cui ci sentiamo o crediamo UNICI RESPONSABILI
– Il RIMORSO per aver fatto-detto qualcosa che viene reputato (dai dettami comportamentali, dai comandamenti, dai codici convenzionali…) come Negativo-offensivo-impuro-malsano-VERGOGNOSO
– L’ANSIA per aver agito (a detta degli altri o della comunità a cui si appartiene)
CONTRO Natura ———> Facendoci sentire dei mostri
CONTRO DIO ———> Se un INFEDELE, un demone
CONTRO LA VERITA’ ———> Sei un millantatore, un disinformatore
CONTRO I PIANI – il PROGRAMMA ———> Sei un’ANOMALIA
CONTRO LA GIUSTIZIA ———> Sei un Criminale-maniaco
CONTRO UN ORDINE ———> Sei uno SQUILIBRATO
CONTRO LA FAMIGLIA ———> Sei un capriccioso immaturo
CONTRO I VALORI ———-> Sei un TRADITORE, un’ipocrita vigliacco
CONTRO LA SOCIETA’ O LO STATO ——> Sei un Ribelle, un trasgressore, un disertore, un terrorista
CONTRO LE ASPETTATIVE —-> Sei un’incapace, inetto, incompetente
etc…

-
Siamo dei manichini la cui ridotta materia grigia si identifica con delle etichette create ad hoc, e ogni tanto, come passatempo, ci inventiamo nuove etichettatrici che consentano di sostituire le vecchie etichette con delle nuove targhette.

-

-

Mi dicono: Se trovi uno schiavo addormentato, non svegliarlo, forse sta sognando la libertà.

Ed io rispondo: Se trovi uno schiavo addormentato, sveglialo, sveglialo e parlagli della libertà!  

(Kahlil Gibran)

-

-Share

Se ti piace questo sito puoi  seguirmi da Facebook o Sottoscriverne i feed Rss

_

- Copiate e Salvate le frasi che vi piacciono di più

-

TUTTO E’ LEGATO DA NESSI INVISIBILI

Disfati dei nodi a cui ti sei ingarbugliato: spazio, tempo, personalità, concupiscenza, rabbia, etc.
Sono tutti nodi che puoi sciogliere o legare da un momento all’altro, la scelta è tua !

-

-

CONTEMPLAZIONE DELLA LIBERTA’:

Ora ricordo che sono libero e che non deve più soffrire.
-
Interrompo i meccanismi di auto-sabotaggio e inizio a chiedermi:
Che cosa mi sta bloccando?
Perché sto nascondendo la mia autentica natura?
Dove sto andando?
Chi sto cercando di evitare?
-
E mentre l’inconscio cerca le risposte, mi accorgo che:
Non devo mai più soffrire a meno che non sia io stesso a deciderlo
-
Io voglio vivere con pienezza ogni istante della mia vita!
-
Adesso percepisco l’infinita energia che fluisce
dentro, attraverso e attorno a me.
Mi lascio guidare dal mio Maestro interiore.
Mi lascio trascinare dal mio Cuore
-
Sono consapevole che il passato si stanno dissolvendo
le vecchie catene scompaiono
la mia mente fa spazio a nuovi pensieri
il mio corpo accoglie piacevoli sensazioni
-
Sto creando potenti connessioni vitali tra i miei pensieri e le mie emozioni
-
La vita mi sta aprendo nuovi spiragli di luce
Io merito questa rinascita
perché ora vedo la via della Libertà
-
Ora sono uno spirito libero
creativo, indipendente, felice
-
Vivo in totale libertà
Sono libero di vivere la vita che desidero
libero di amare e di essere amato
-
Sì!!!
Finalmente ricordo che sono sempre stato libero
e che sarò libero per l’eternità

-

Vedi Anche –>-

CONOSCI LE TUE PAURE E VINCILE

-

GOCCE DI SAGGEZZA – 1° PARTE

.

—>>>    SE PER LA VIA INCONTRI UN MAESTRO , UCCIDILO !

-

Siamo tutti un po’ Cre-dì-ni

-

SUPERARE IL MAESTRO, SUPERARE SE STESSI, ANDARE OLTRE, SEMPRE, ESSERE SEMPRE OLTRE, ANCHE QUANDO NON LO SI E’ !!!

-

STRATEGIE PER AGIRE SENZA AGIRE (COME APPLICARE IL WU WEI, IL NON FARE, NON AGIRE PUR AGENDO)

-

 VIVERE CON IL VUOTO (IL NULLA) DIETRO OGNI  COSA

.

 RACCOLTA DI KOAN ZEN

.

FRASI CELEBRI DI MAESTRI SPIRITUALI E ALTRI PERSONAGGI FAMOSI

.

STUPENDE LEZIONI DI VITA MENSILI…

.

Aforismi Spiritualmente Spiritosi e perciò illuminanti :)

.

AFORISMI SULL’ANIMA

-

 più di 150 RIFLESSIONI, PILLOLE DI SAGGEZZA E FRASI MOTIVAZIONALI SUL CAMBIAMENTO, L’EVOLUZIONE E L’APPRENDIMENTO DI NUOVE CONVINZIONI-ABITUDINI VINCENTI

.

VIGNETTE  E  AFORISMI SU DIO E LA RELIGIONE

.

Aforismi sull’ INTENTO (INTENZIONE, INTENZIONALITà… )

.

AFORISMI SULL’IMPORTANZA

.

-

FRASI MOTIVAZIONALI

.

GLI ILLUMINANTI PRINCIPI DELLA LEGGE DI MURPHY

.


168 PENSIERI POSITIVI SUBLIMINALI in 1 minuto !  (Video)

———————————————————

-

Il mondo intero aspira alla libertà
eppure ogni creatura
è innamorata delle proprie catene,
questo è il primo paradosso
e l’inestricabile nodo della nostra natura.

Sri Aurobindo

-

https://fbcdn-sphotos-g-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash3/74340_557226054305699_1028275530_n.jpg

-

La vendita di pensieri e sentimenti è la peggior forma di prostituzione, persino più degradante di quella corporea che si vede ai lati della strada.
La prostituzione psicologica viene spesso innescata dallo stesso sistema educativo in cui si è inseriti (scuola, famiglia, parrochia…), il quale – approfittando dell’inconsapevolezza di giovani ed ingare vittime – si avvale di alcuni procedimenti  per penetrare nella loro vergine psiche e modellarla a propria immagine e somiglianza.

Un’altra forma di subdola prosituzione intelletuale, questa volta con vittime mature e consapevoli, è quella che si consuma nel mondo del lavoro, della politica, del giornalismo:  
– è il tipico teatrino per mantenere il proprio posto di lavoro IN CAMBIO DI…
– è il NON perdere qualche euro IN CAMBIO DI…
– l’avere successo o vendere un libro, un giornale, IN CAMBIO DI….
– apparire in televisione IN CAMBIO DI…

-

Certo, nulla di eclatante, a volte è necessario scendere a compromessi: anche noi nel nostro piccolo ci prostituiamo giornalmente per ottenere dei piccoli vantaggi o per evitare alcune magagne.
Questo intervento infatti non vuole essere una reazione moraleggiante o un attacco al servilismo estremo, ma soltanto un invito a riconsiderare i piccoli meccanismi attraverso cui ogni giorno ci viene sottratta una fettina di libertà individuale, un pezzetto di dignità umana ;
concedi una fettina qua , una fettina là e poi si finisce con l’azzerare del tutto la propria dignità e i propri diritti !

Questo è un invito a riflettere con i vostri neuroni, svincolati dal giro di lucro e sfruttamento a cui sono stati sottoposti:
la mente e il cuore non sono propietà o beni immobili che potete vendere a destra e manco in vista di un ritorno materiale o trascendentale (salvezza, paradiso); se oggi perdete la testa e domani perdete il cuore, alla fine avrete perso anche la vostra vita!

-

L’emancipazione dalla sfruttamento psicologico è un processo lungo e difficile, che pochi scelgono di intraprendere e che ancor più pochi riescono ad attuare. La stragrande maggioranza non metterà mai in discussione le proprie convinzioni;  non cambia nè vuole cambiare la propria indole, preferisce millantare immensi valori e farsi portavoce di grandi verità.

Passi pure per gli ignoranti (quelli che NON SANNO o hanno problemi di comprensione), ma è orribile vedere gente che SA, ma fa finta di non capire, di non sapere. Questa è la cosa che inorridisce e spaventa di più…

-

-

…quando si assiste ad una progressiva diminuzione della libertà personale… lì germoglia piano piano la dittatura….

-

Per ogni pinguino in tuffo verso la libertà, c’è sempre un’orca pronta a divorarlo….

-

1 – CHI VOLA VALE,
2 – CHI VALE VOLA,
3 – CHI NON VOLA NON VALE !(ed è un vile).

-

1 – Colui che sa usare la fantasia, l’mmaginazione attiva, la creatività, è come se facesse sbattere le ali dell’Anima e s’innalzasse in volo, scorgendo con occhi sempre nuovi la Bellezza del panorama che lo circonda.

2 – Chi è valoroso, audace, e ha superato gli opposti del meschino dualismo, sarà altresì in grado di scalare cime tempestose, ergersi tra mille vette e da là slanciarsi verso nuove frontiere, ampliare le prospettive, scavalcando le ristrettezze e i gretti limiti imposti dalle catene mentali.

3 – Per converso, chi striscia nei bassifondi (da bravo lecchino), si sottomette (ai miseri dettami di un sistema politico o religioso) ed esegue remissivamente qualunque ordine dell’autorità, è un Vile che spinto dalla gelosia ostacola chi è intento a volare verso altezze a lui inaccessibili, è un codardo invidioso che strattona per le caviglie coloro che contemplano la realtà da dimensioni superiori, è un vigliacco che non sopporta l’idea che possa esistere qualcuno che non strisci al suo stesso livello o non si metta in ginocchio come fa lui , costantemente, idolatrando vitelli d’oro.

-

-

APPLICA QUOTIDIANAMENTE IL MANIFESTO DELLO SPIRITO SOPRAELEVATO:
-
In un mondo che corre, RALLENTA
In un mondo rumoroso, sìì SILENZIO
In un mondo stressato, CALMATI

-

https://fbcdn-sphotos-e-a.akamaihd.net/hphotos-ak-ash3/543175_478024975551504_322010268_n.jpg

-
In un mondo grossolano, sii SOTTILE
In un mondo rigido, sii FLESSIBILE e MORBIDO
In un mondo grigio, usa tutti i COLORI
In un mondo confuso, cerca EQULIBRIO
In un mondo volgare e aspro, sii NOBILE D’ANIMO e DOLCE di SPIRITO
-
In poche parole:
In un mondo che è sotto(messo), sìì SOPRAELEVATO

… Sopraeleva lo spirito,
e tutto seguirà automaticamente, spontaneamente il mondo si fermerà
… mi raccomando però, in un mondo di pesci-pettegoli, Acqua in bocca ^^

http://mikeplato.myblog.it/media/01/02/449243200.jpg

-

-

Dovete vivere una vita interiore, e contare su voi stessi, rimboccandovi sempre le maniche e stando pronti a ricominciare, senza occuparvi di troppe faccende.
– Thoreau

-

LA LIBERTA’ E’ MUOVERSI NELL’IGNOTO. 

Tuttavia per la mente grossolana l’ignoto sembra essere più pericoloso della morte stessa, perché è terrorizzata dal non sapere dove si stia andando e cosa accadrà l’istante successivo

-

LA LIBERTà è semplicemente una parola composta da 7 lettere

.

Tana, LIBERI TUTTI !!!

-

PROMEMORIA  BUDDHISTA

AVENDO COMPRESO LA NATURA DI TUTTI I LEGAMI
E NON BRAMANDONE PIù ALCUNO

-

SPOGLIATO DALL’EGO
LIBERO DAL DESIDERIO SMODATO , DAGLI AFFANNI E DALL’AGITAZIONE DEL CORPO

-

DOTATO DI AUTODOMINIO
SALDO NEL CARATTERE
SUPERATA OGNI CONFUSIONE MENTALE
AVENDO LA CHIARA VISIONE DEI FENOMENI
ASTENENDOMI DAGLI ORNAMENTI DELLA CONCUPISCENZA DEI SENSI

-

NON ABBRACCIANDO ALCUNA OPINIONE
OSSERVANDO IL RETTO COMPORTAMENTO
IMMUNE DA CUPIDIGIA, IRA E GELOSIA
RISOLUTO E INTENTO AL SOMMO BENE
AVENDO SPERIMENTATO LA VANITà DELLE VARIE FORME DI ESISTENZA

-

NON VI è PIù ALCUN ASTIO NEL MIO CUORE

-

A NULLA ASPIRO
POICHé HO RAGGIUNTO L’OPPOSTA RIVA (… quella del DISTACCO e del NON-ATTACCAMENTO)

-

HO RAGGIUNTO LA PACE IMPERITURA
SALDO NEI PERICOLI E INTREPIDO DI FRONTE ALLA MORTE
PROCEDO LIBERO E SERENO PER LA VIA DEL CIELO

-

-

-

-

L’ANIMA LIBERA NON PARTECIPA ALLE BATTAGLIE PER LA LIBERTà, PERCHè SA DI AVERLA GIà

.

.

… i veri pericoli, i Veri Demoni, non sono situati là fuori , bensì si sono intrufolati da qualche parte dentro la tua testa…
il vero campo di battaglia si trova quasi esclusivamente nella tua mente … e nel tuo cuore

QUESTA è LA TUA VITA, PRENDINE POSSESSO, rimani te stesso e INVERTI il vecchio Processo che ti vedeva Soppresso a un subdolo Compromesso!!

.

l’esponenziale propensione alla paura a cui viene sottoposta la maggior parte delle persone è lo strumento di manipolazione psico-energetica per eccellenza .

Quando un essere umano ha paura o si sente minacciato i suoi input sensoriali, la respirazione, la fisiologia del corpo, i meccanismi del cervello e la struttura neurale diventano meno efficienti… l’essere umano smette di lavorare al suo massimo, inizia a indebolirsi, l’organismo opera al minimo delle proprie potenzialità, e come risultato di tutto questo le persone prenderanno decisioni deboli e superficiali… decisioni e comportamenti che quindi potranno essere facilmente influenzate e manipolate da qualcun altro.

(Dr. Steel)

-

Questa è la vera libertà: essere capaci di uscire da se stessi, attraverso i limiti del piccolo mondo individuale per aprirsi all’universo - A. Jodorowsky


Noi siamo già liberi, Ma vogliamo saperlo, farne l’esperienza. Chi dice esperienza o conoscenza dice idea riflessa, cioè l’ego. Lo stato naturale è qualcosa che non può essere conosciuto è impossibile da esperimentare» (Jean Michel Terdjman)


“Molte persone sono solite prendere la vita, le situazioni, le persone, con eccessiva serietà; esse tendono a prendere tutto in tragico. Per liberarsi dovrebbero coltivare un atteggiamento, più sciolto, più sereno, più impersonale. Si tratta di apprendere a vedere dall’alto la commedia umana, senza troppo parteciparvi emotivamente; di considerare la vita del mondo come una rappresentazione teatrale in cui ognuno recita la propria parte. Questa va recitata nel miglior modo, ma senza identificarsi del tutto col personaggio che si impersona” (Roberto Assagioli)


La libertà è totale assenza di preoccupazione circa se stessi


“Quando liberiamo il nostro respiro, liberiamo le nostre tensioni.”      Gay Hendricks.


NON C’è NIENTE DI PIù ELETTRIZZANTE E INEBRIANTE DEL SENSO DI LIBERTà (zewale rovesta)


SENTITEVI LIBERI DI ESSERE E DI FARE TUTTO CIò CHE VOLETE E CHE  AMATE ♥ ♥ ♥ (zewale rovesta)



L’essenza della vita è il libero movimento dello spirito (B. Lee)



“Quando ti sforzi di avere degli obbiettivi, di essere utile, le persone iniziano ad utilizzarti e in questo modo ti costringono a rinunciare alla tua libertà. Non sforzarti di essere utile… ”  (Osho)



L’uomo libero è come una nuvola bianca. Una nuvola bianca è un mistero; si lascia trasportare dal vento, non resiste, non lotta, e si libra al di sopra di ogni cosa. Tutte le dimensioni e tutte le direzioni le appartengono. Le nuvole bianche non hanno una provenienza precisa e non hanno una meta; il loro semplice essere in questo momento è perfezione. (Osho)

Leggi il seguito di questo post »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 296 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: