Legge di Risonanza


Ciò che ricevi dipende da ciò che stai trasmettendo.
Se emani odio e risentimento, non aspettarti di ricevere baci e carezze…

AMARE DELIBERATAMENTE


Prova a fare per almeno mezza giornata il seguente esperimento: formulare pensieri di amore.
Esempi:
Amo il mio corpo
Amo dormire in questo letto
Amo ciò che sto vedendo in questo momento
Amo questa persona (mia moglie, mio marito, mia figlia, mio zio, etc)
Amo il cibo che sto mangiando
Amo quel quadro
Amo questo vestito
Amo questo movimento
Amo entrare in quel posto
Amo uscire di casa
Etc…
In pratica associate l’espressione “amo” a qualunque cosa vi stia capitando durante il giorno. La mente verrà educata ad una nuova visione della realtà.
In teoria dovreste avvertire un crescente senso di gioia incondizionata, cioè non dovuta ad un tornaconto personale, a nessun tipo di aspettativa.

PERCHE’ NO!?


Perché non fingersi servo/padrone di se stessi?
Perché non sentirsi tutti i giorni come un serbatoio autorigenerante di infinite energie rinnovabili?
Perché non diventare la propria fonte straripante di gioia, sorgente portatile di benessere?
Perché non provarci già da subito…?

THE POWER OF BELIEF – Cartoon Motivators Pics


-

Power of Belief

-

VISUALIZZAZIONE


-

Un semplice modo per migliorare la visualizzazione consiste nel ricostruire (ad occhi chiusi) ciò che conosciamo (piccoli oggetti, cibi, animali, paesaggi,, persone…). E’ sufficiente allenarsi pochi min. al giorno per ottenere in breve tempo dei buoni risultati.

Poi si possono impiegare moltissimi accorgimenti che dipendono del proprio impegno e dei propri interessi. Coloro che hanno questa dote innata sviluppano anche tre importanti abilità:
- chiarire le loro idee e dargli una forma intuitiva, creare semplici associazioni di idee
- riuscire a far interagire le immagini con il mondo fisico
 - renderle durature, dare loro consistenza (dedicargli attenzione, emozioni)

E’ DANDO CHE RICEVO


-

Svegliarsi e chiedersi: Cosa posso dare al mondo oggi?
-
Se quella è la mia attitudine, se ti poni nella posizione di “cosa io posso dare” allora le cose migliorano e le azioni negative diminuiscono. Riconosco le mie qualità, le mie forze, so di avere perciò posso dare… mi accorgo che dando ricevo.

Se invece costantemente mi chiedo “Cosa io devo prendere dal mondo”, rimarrò nella posizione di vittima perché il mondo non mi da mai abbastanza.

LEGGE DELL’ATTRAZIONE – Mappa Mentale


LEGGE DELL'ATTRAZIONE

17 Seconds of Pure Thought or 68 SEC. GAME


- Leggi il seguito di questo post »

CREATIVITA’ & SOGNI LUCIDI – Idee bizzarre per creare la trama del proprio mondo (onirico)


http://www.gazduna.com/wp-content/uploads/2012/10/Noah-Kalina-remix-by-Toko-Design.jpeg

-

 

fonte http://www.sognilucidi.it/forum/viewtopic.php?f=39&t=375

 -

Provare a modificare il proprio umore, magari con un telecomando

-

- Sdoppiarsi e controllare all’unisono entrambi i corpi, parlare con se stessi, abbracciarsi
- Viaggia nel tempo
- Guarire imponendo le mani
- Fare surf sopra ad uno tzunami
- Entrare in un libro o un film e cambiare quello che non vi piace
- Scambiare il proprio corpo con qualcuno
- Provare a rivivere il primo bacio
- Costruire un edificio schioccando le dita
- Diventare minuscoli, entrare nel corpo di qualcuno e osservarlo
- Aprire i tuoi chakra come fossero ombrelli
- Nascere su un altro Pianeta
-entrare nel cunicolo che porta nella mente di un’altra persona (vedi il film Essere John Malkovich)
-entrare nel cunicolo che porta nella propria mente

- Dominare il vento per far volare un aquilone acrobatico

-

ESPLORAZIONE: cambiare luogo/sogno, andare o teletrasportarsi in un certo posto. Tramite un atto di volontà o usando un portale o altri mezzi (come un tappeto volante).

Cambiare luogo / sogno:
in un altro casuale
Ricordare e visitare un luogo reale
Andare nella propria stanza e vedersi addormentati
Viaggiare nel tempo:
Vedere il Big Bang
Salvare i Dinosauri dal meteorite e Gesù dalla Croce
Visitare Atlantide prima che (o mentre) affonda
Andare nel futuro per vedere come ci si vive (robots o terra bruciata?)
Esplorare il pianeta Terra:
Sondare le profondità marine
Viaggiare al centro della Terra
Visitare la piramide di Cheope, aprire il sarcofago
Esplorazione galattica:Andare sulla Luna (se possibile, incontrare Armstrong o trovare l’impronta del suo piede)
Visitare i vari pianeti del sistema solare (e anche il Sole)
Passeggiare su un pianeta alieno in una città aliena
Raggiungere il centro e i confini dell’Universo
Esplorazione microscopica:
Esplorare il corpo umano (rimpicciolirsi o ingrandire qualcuno, o usare un portale) Leggi il seguito di questo post »

PSICOLOGIA DELLE MASSE – S. FREUD


-

Segni tipici:
indebolimento delle facoltà intellettuali,
lo sfrenarsi dell’affettività,
l’incapacità di moderarsi o di differire,
la propensione a oltrepassare tutti i limiti nell’espressione del sentimento e a scaricarla per intero nell’azione,
forniscono un inequivocabile quadro di regressione dell’attività psichica a uno stadio anteriore, affine a quello che non desta meraviglia trovare nei selvaggi o nei bambini.
Questo ci ricorda quanti di questi fenomeni di dipendenza appartengano alla costituzione normale della società umana, quanto poca originalità e quanto poco coraggio personale si trovino in questa, quanto ogni singolo sia dominato dagli atteggiamenti di un’anima collettiva che si manifestano come peculiarità razziali, pregiudizi sociali, adesione a regimi totalitari e così via.

[...]
La massa è impulsiva, mutevole e irritabile.
[...] Non sopporta alcun differimento dalla realizzazione di un desiderio. Prova una sensazione di onnipotenza; per un individuo che fa parte di una folla non esiste la nozione dell’impossibile.
La folla è straordinariamente influenzabile e credula; manca di senso critico, niente per essa è inverosimile. Pensa per immagini che si richiamano le une alle altre per associazione, come negli stati in cui l’individuo dà libero corso alla propria immaginazione, senza che un’istanza razionale intervenga a giudicare sul grado della loro conformità alla realtà. I sentimenti della folla sono sempre molto semplici e molto esaltati. Essa non conosce il dubbio né l’incertezza.
La folla giunge subito agli estremi. Un accenno di sospetto si trasforma immediatamente in indiscutibile evidenza. Una semplice antipatia diventa subito odio feroce.
Portata a tutti gli eccessi, la folla è influenzata solo da eccitazioni esasperate. Chiunque voglia agire su di essa non ha bisogno di dare ai propri argomenti un carattere logico: deve presentare immagini dai colori più stridenti, esagerare, ripetere incessantemente la stessa cosa.
[...] la folla è molto sensibile alla forza magica delle parole, che hanno il potere sia di provocare nell’anima collettiva le tempeste più violente, sia di placarla.
[...] E infine le folle non hanno mai provato il desiderio della verità. Chiedono solo illusioni delle quali non possono fare a meno. Danno sempre la preferenza al surreale, piuttosto che al reale

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 294 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: