Contempla Queste Cose


Cuore e Mente – la paura di non essere nessuno – Mooji


PERCHE’ NON LO VEDI?


SILENZIO


Se per molto tempo ascoltiamo una stazione radio leggermente fuori onda,  e a un certo punto ci sintonizziamo bene regolando le frequenze, rimaniamo sorpresi di come il suono appaia migliorato. Allo stesso modo, prima di riuscire a trovare la quiete completa dobbiamo far tacere quell’inutile rumore di fondo delle nostre vite (ansia, stress, iperattività) e sintonizzarle sul silenzio puro dove la nostra  ricerca di appagamento personale può essere tranquillamente soddisfatta, in assenza di ogni forma-pensiero o proiezione mentale.

DIPENDENZE


COSA NON RICHIEDE TEMPO?


INFERNO = PARADISO


Napoleon Hill- Pensa e Arricchisci Te Stesso

VISUALIZZAZIONI MENTALI


– Forza dell’origine: La mente, presa dagli stimoli esterni, tende all’espansione dispersiva. Se inverti il processo costringendola a focalizzarsi in un unico punto, le permetti di tornare allo stato embrionale immerso nel vuoto, recuperando la “forza dell’orgine”. Dal punto unico iniziarà un nuovo processo espansivo, guidato, cosciente, percependo l’Uno della totalità (e la Totalità dell’uno)

-

- Ogni tanto Chiamare per nome “pensiero”, istigarlo dicendogli “vieni qui”. Ti accorgi che non viene, non c’è niente: la mente è in realtà vuota

-

- lavagna bianca o nera, scrivi con un gesso o un pennarello una parola in stampatello (es. PAURA, poi cancella la A e leggi PAUR, fino a cancellare tutto – poi scrivi l’antidoto, CORAGGIO, fissalo per un po’ e riaprendo gli occhi il coraggio resterà impresso nella mente… così per sonno – lucidità, ansia – calma)

-

- Nascita vegetale: seme penetrato nell’utero terrestre, l’acqua lo aiuta a schiudersi e lasciar uscire il germoglio. Il sole lo scalda portandolo a maturazione. Uscito dalla terra seccherebbe sotto il sole se non ci fosse l’aria a muoverlo e rinfrescarlo. Diventato fiore si impregnerà dell’elemento più sottile, l’etere. Tu sei quel piccolo seme ben radicato

-

- Fardello: pensate, solo piccoli passi lenti e stanchi, anche il respiro è insufficiente perché il peso comprime la cassa toracica. Nel fondo del sacco c’è un buco che si allarga sempre di più a ogni passo. Se una pietra cade nel sacco, questo si allarga di più, fa cadere a terra altre pietre alleggerendo le spalle. Percorrendo il viottolo senti la leggerezza dello scaricare le pietre fino a svuotare il sacco

-

- lancia un sasso in acqua: scarica tensioni, guarda i cerchi a fior d’acqua che si allargano (mandala naturali, simboli di continuità), tornando liscia e trasparente rilassa la mente

-

- Città del Sole splendente – irradiare raggi dorati, rinvigorirsi, divenire il Sole con tutta la sua calda energia vitale
-
– sorriso interiore – riempito di amore, espande gli organi, illumina ogni viscera (intestino, milza, reni, genitali…)
-
– l’aria intorno diventa del colore scelto (es. oro brillante, rosa, bianco), si diffonde, vivifica tutti i tessuti, le cellule
-
– (inspirando) ida o ganga (canale destro) riscaldante, solare, rosso + pingala o yamuna rinfrescante, azzurro = fondendosi al centro viola  (espirando verso l’alto – fontana della vita)
-
– nuvola scura, pesante (carica di negatività, ansie) in transito – fino a scomparire – su un cielo azzurro, limpido, calmo
-
– sdraiato a gambe aperte su una spiaggia lambita dalle onde che vanno (espirando) e vengono (inspirando)
-
– Gabbiano in volo dal mare fino a divenire un puntino luminoso e scomparire
-
– mano calda sull’addome che preme dolcemente espirando, svuotando i polmoni (da ogni impurità), impregnando, rinnovando e allietando con piacevole calore
-
– Fiore, pistilli, forma dei petali come se lo toccassi, il profumo che entra nelle narici, come se tu fossi quel fiore

ABD ROUTINE


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 336 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: